Ecco chi sono i dieci dj più pagati al mondo (e quanto guadagnano)

Animano gli eventi di musica elettronica, firmano contratti di sponsorizzazione e riescono a incassare cifre a sei zeri in una sola

Calvin Harris

Calvin Harris – Credits: Kevin Winter/Getty Images

Stefania Medetti

-

Ricchi e sempre più ricchi: sono i dj che dominano la scena della musica elettronica. Al vertice della classifica stilata da Forbes , anche quest’anno, c’è Calvin Harris. Passaporto inglese, ex commesso di una drogheria, partecipando a oltre cinquanta festival e con presenze nelle discoteche, Harris ha portato a casa 66 milioni di dollari negli ultimi dodici mesi terminati a giugno. Nel corso di una serata a Las Vegas, dove ha un contratto pluriennale con la discoteca Hakkasan, Harris è in grado di guadagnare oltre 300mila dollari. «La crescita della musica dance negi ultimi tre anni è stata astronomica e io mi sono trovato al posto giusto al momento giusto», ha dichiarato a Forbes. 

In seconda posizione, c’è David Guetta con 30 milioni di dollari. Ex manager di una discoteca di Parigi, Guetta ha seguito il tour di Rihanna e ha scritto canzoni per Britney Spears e Lady Gaga. Il dj, che pur incassa le somme più importanti a Las Vegas, è rimasto comunque fedele all’Europa, dove ogni settimana tiene un evento a Ibiza. Terzo posto per Avicii, 24enne dj svedese, che ha debuttato con l’album “True”, porta a casa compensi a sei zeri per ogni serata e, lo scorso anno, si è esibito in ottanta occasioni. Incasso: oltre 28 milioni di dollari. Quarto posto per, Tiësto, 46 anni che ha guadagnato 28 milioni di dollari, complice il contratto con Hakkasan, la più grande discoteca del mondo. Nel suo budget entra anche una sponsorizzazione da parte di Guess

Steve Aoki con 23 milioni di dollari è in quinta posizione. Il dj è una macchina da guerra che riesce ad animare fino a tre eventi in una sola giornata, complessivamente, dnque, ha gestito 277 spettacoli. Ad arricchire il suo giro d’affari contribuiscono anche la sponsorizzazione da parte di Bud Light e la partecipazione nell’azienda produttrice di cuffie Sol Republic. Nick van de Wall, alias Afrojack, è al sesto posto con 22 milioni di dollari, 150 presenze, una sponsorizzazione da parte di Nike e una linea di abbigliamento che porta il suo nome.

Settimo: Zedd, 24 anni, con 21 milioni di dollari, il cui compenso è passato da ventimila dollari a una cifra a sei zeri a serata nell’ultimo anno. Il salto di qualità è arrivato dopo aver lavorato con Justin Bieber e Lady Gaga. Ryan Raddon alias Kaskade, padre di tre figli, ha incassato 17 milioni di dollari in 120 spettacoli. Nono posto per Skrillex con 16,5 milioni e 16 milioni per Deadmau5, il dj che indossa un costume con la testa stilizzata di un topo, che riesce a guadagnare fino a mezzo milione di dollari per una serata. «Un tempo, i dj stavano in un angolo – ricorda Pasquale Rotella che ha venduto il 50% delle quote di Insomniac Events a Live Nation per cinquanta milioni di dollari - adesso le cose sono cambiate: la musica è diversa, il pubblico è diverso, ma anche i budget non sono più quelli di una volta».  Complessivamente, dunque, i dieci dj che guadagnano di più hanno incassato 268 milioni di dollari, l’11% in più dei 241 milioni del 2013. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Videogame: ecco i dieci giocatori che guadagnano di più

Giocare sport elettronici a livello professionistico è un’attività che rende centinaia di migliaia di dollari 

Commenti