Rita Fenini

-

La notizia della morte di David Bowie, che da 18 mesi lottava contro il cancro, ha colpito e gettato nello sconforto i fan di tutto il mondo.

A Brixton, il quartiere londinese dove il Duca Bianco era nato, tante persone hanno lasciato un ricordo vicino al murale che raffigura l'artista, dipinto dall'australiano James Cochran. Anche a Berlino, davanti alla casa in cui Bowie ha abitato (nei "tre anni tedeschi" compose la leggedaria "Heroes"), sono apparsi mazzi di fiori e biglietti d'addio.

Commozione, dolore e cordoglio ovunque, nel ricordo di uno degli artisti più amati, istrionici e poliedrici del panorama musicale internazionale, inimitabile mito e icona del rock

© Riproduzione Riservata

Commenti