GettyImages-472814568 (1)
Musica

Cinque grandi canzoni dedicate a Las Vegas

Da Sheryl Crow a Elvis Presley e Frank Sinatra: quando lo stile "Sin City" è diventato un brano da hit parade

Sono centinaia i brani dedicati a Sin City, la città che vive di notte, la capitale mondiale dell'intrattenimento, teatro dell'orribile strage (59 morti e 500 feriti tra gli spettatori del Route 91 Harvest Festival) perpetrata da Stephen Paddock. 

Divertimento, sesso, alcol, gioco d'azzardo, shopping: la più grande città del Nevada è da sempre una fenomenale fonte di ispirazione per i musicisti e gli autori di canzoni. 

Ne abbiamo scelte 5 che secondo noi catturano l'atmosfera e l'intensità della leggendaria Las Vegas Boulevard South, nota come Las Vegas Strip.

1) Queen of Las Vegas - The B-52's

La dipendenza dal gioco d'azzardo raccontata in un brano del 1983 tutto sintetizzatori e drum machine. Dall'album Whammy! dei B-52's, una delle band simbolo della new wave made in Usa. 

2) Leaving Las Vegas - Sheryl Crow

La descrizione e il racconto di un paio di settimane a Sin City. Il brano, contenuto nell'album Tuesday night music club è ispirato all'omonimo libro dello scrittore John O'Brien. Nel video della canzone, in parte girato a Vegas, compare anche un sosia "volante" di Elvis Presley.  

3) Viva Las Vegas - Elvis Presley

Viva Las Vegas è un brano scritto da Doc Pomus e Mort Shuman e interpretato da Elvis Presley. Inciso nel 1963, venne inserito l'anno dopo nella soundtrack del film omonimo con Presley come protagonista. Tra le cover meglio riuscite quelle di ZZ Top e Dead Kennedys. 

4) Luck be a lady - Frank Sinatra

Un classico composto da Frank Loesser nel 1950 per il musical Guys and Dolls. Il primo a interpretarlo fu Robert Aida. Il testo racconta la storia di uno scommettitore seriale, Sky Masterson. Al successo di Luck be a lady ha contribuito poi la versione di Frank Sinatra del 1963 (molto intenso anche il duetto con  Chrissie Hynde dei Pretenders nell'album Duets II).

5) Ooh Las Vegas - Gram Parsons

The Queen of Spades is a friend of mine/The Queen of Hearts is a bitch” canta la leggenda dell'american music, Gram Parsons (International Submarine Band, The Byrds e The Flying Burrito Brothers). Il protagonista della canzone è un uomo che cerca una svolta nella sua vita attraverso le scommesse e il gioco d'azzardo. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I 15 migliori album del 2017

Dagli U2 ai Gorillaz, passando per Roger Waters, Kendrick Lamar, Foo Fighters, Lana Del Rey, Lorde e Thundercat

Commenti