Giovanni Ferrari

-

Sanremo non è solo la vetrina più ambita d'Italia, quella - per intenderci - dalla quale lanciare in tutta Italia un proprio progetto discografico. In certi casi, Sanremo è il luogo dove testimoniare un cambio di direzione importante. Chiara (all'epoca Chiara Galiazzo, ora solo "Chiara") incarna questa possibilità. Dalla sua vittoria nel talent X Factor del 2012 a oggi è passato tempo. E ne è passato abbastanza perchè l'artista padovana potesse comprendere quale fosse il suo vestito più bello da indossare.

A proposito di questo, Nessun posto è casa mia, il singolo scritto da Niccolò e Carlo Verrienti (e prodotto da Mauro Pagani), è il vestito perfetto per lei. E con questa ballad - che rende giustizia al suo timbro davvero particolare - Chiara è in gara al Festival di Sanremo di quest'anno: "Penso che la canzone stia arrivando. Non è un brano da primo ascolto. Sono stata molto minimalista nell'approccio alla canzone e all'arrangiamento", ci ha raccontato.

Il 24 febbraio uscirà il prossimo disco di Chiara, e sarà l'occasione per scoprire le nuove sonorità della cantante: "Sono tornata di più alla verità. Mezzo album è nato nel mio salotto. È un disco prodotto da Mauro Pagani". E ancora: "C'è stata una volontà di tornare a strumenti veri e alla voce. Mi ci sento bene in questo ambiente". 

Infine, sulla gara Chiara lancia una preferenza: "Io e Michele Bravi siamo amici da un sacco di tempo. Ha una bellissima canzone e spero che vinca. È stato molto bravo sul palco". E scherza: "Mia sorella mi ha detto che ci si fa le paranoie anche lei". 

Ecco la nostra video intervista a poche ore dalla finale:

© Riproduzione Riservata

Commenti