Per quattro decadi è rimasta un mistero: a chi fanno riferimento i versi di You're So Vain di Carly Simon?

Nel corso della storia si è pensato a varie attribuzioni del titolo di vanitoso: James Taylor, Mick Jagger, Kris Kristofferson, Cat Stevens o Warren Beatty. Tutti vanitosi gli uomini che hanno costellato la vita di Carly?  

Di sicuro lo è stato l'attore di Hollywood: "Sì, confermo" ha rivelato ieri Simon, "You're So Vain parla di Warren. Ma solo il secondo verso:

You had me several years ago when I was still quite naive
Well you said that we made such a pretty pair
And that you would never leave


Gli altri versi restano ancora avvolti nel mistero...

... Da quando La melodia fu scritta dalla Simon per una canzone che si doveva intitolare Bless You Ben. Poi cambiò le parole  "Bless you Ben, you came in, where nobody else left off," con "You're so vain, you probably think this song is about you", ovvero "Sei così vanitoso, probabilmente pensi che questa canzone sia su di te", pensando ad un uomo con cui aveva avuto una relazione. La canzone divenne presto una hit eseguita come cover da molti artisti, a cominciare da quella di Liza Minnelli nel 1973, fino alla versione rock di Marilyn Manson nel 2012.

Intanto, Carly sta per uscire con una compilation Songs from the Trees, con due nuove canzoni, tra cui I Can't Thank You Enough, scritta a quattro mani con il figlio.


© Riproduzione Riservata

Commenti