Bobbi Kristina Brown: è morta la figlia di Whitney Houston

La ragazza, in coma dal 31 gennaio dopo essere stata trovata priva di sensi nella vasca da bagno, aveva 22 anni

Whitney Houston e Bobbi Kristina

Whitney Houston e Bobbi Kristina – Credits: Getty Images

Gabriele Antonucci

-

Bobbi Kristina Brown, figlia di Whitney Houston e di Bobby Brown, è morta a 22 anni dopo sei mesi di coma indotto medicamente presso il Peachtree Christian Hospice di Duluth, nello stato della Georgia.

La notizia è confermata da una nota della famiglia Houston: "Bobbi Kristina Brown è morta il 26 luglio 2015 circondata dalla sua famiglia. Adesso è finalmente in pace nelle braccia di Dio. Ringraziamo ognuno di voi per l'enorme amore e supporto che ci avete dimostrato negli ultimi mesi".

La ragazza era stata trovata il 31 gennaio priva di sensi, per circostanze mai chiarite del tutto, nella vasca da bagno di casa a Roswell che condivideva con il fidanzato Nick Gordon, il primo a chiamare i soccorsi. Una circostanza drammaticamente simile a quella della morte di Whitney Houston, annegata in un vasca da bagno in un albergo di Beverly Hills l'11 gennaio 2012 in seguito all'eccessiva assunzione di sostanze stupefacenti.

Bobbi Kristina, nata il 4 marzo nel 1993, era diventata un volto popolare in seguito alle partecipazioni ai reality show Essere Bobby Brown nel 2005 e The Houstons: On Our Own nel 2012.

Ha duettato con la madre Whitney nel brano Little Drummer Boy contenuto nell'album di canzoni natalizie One Wish: The Holiday Album del 2003 e alcune volte dal vivo durante l'esecuzione del singolo My Love Is Your Love del 1999.

© Riproduzione Riservata

Commenti