Gianni Poglio

-

Testi di canzoni scritti a mano, poesie, bozze varie, disegni e fotografie: 55 anni di carriera concentrati in una serie di documenti inestimabili che ora appartengono all'università di Tulsa in Oklahoma.

In tutti si tratta di seimila cimeli appartenuti a Bob Dylan. Il cantautore li ha venduti (pare per una cifra compresa tra i 15  e i 20 milioni di dollari) alla George Kaiser Foundation e all'Univesrità di Tulsa.

La collezione include master di incisioni di Dylan e ore di registrazioni video. Questo patrimonio è ora a disposizione degli studenti e di chiunque voglia organizzare mostre ed eventi legati al più grande cantautore di sempre.

"Sono orgoglioso che i miei archivi abbiano trovato una casa" ha dichiarato l'artista, aggiungendo "Per me si tratta di un grande onore". Sempre a Tulsa è stato aperto un museo dedicato al leggendario Woody Guthrie, l'artista che più di ogni altro ha influenzato la carriera di Bob Dylan.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

De Gregori canta Bob Dylan: il disco

Il ritorno con undici brani del cantautore statunitense, tradotti in italiano e reinterpretati (con gran rispetto). Nei negozi dal 30 ottobre

Bob Dylan a Milano: trionfo di un genio - La recensione del concerto

Nessuno come lui: applausi a scena aperta per la seconda serata milanese agli Arcimboldi

Commenti