Musica

Bob Dylan Bootleg Series Vol.15: le leggendarie incisioni con Johnny Cash

Nel nuovo capitolo della serie Bootleg l'incontro in sala d'incisione tra due icone della musica americana

BOOT-15_FNL_CVR_LG-1200x600

Gianni Poglio

-

L'ultimo capitolo della serie cult "Bootleg" ripercorre i viaggi musicali di Bob Dylan a Nashville avvenuti nel periodo 1967-1969. In particolare la raccolta si sofferma sulle registrazioni inedite realizzate con Johnny Cash e quelle relative alla realizzazione degli album John Wesley Harding, Nashville Skyline e Self Portrait

Il disco 1 racconta il periodo in cui Dylan provava e registrava nello Studio A della Columbia, a Nashville, i brani che sarebbero poi diventati l’album John Wesley Harding (17 ottobre e 6 novembre 1967) e l’album Nashville Skyline (13-14 febbraio 1969), inclusa anche una canzone del tutto inedita: Western Road (Nashville Skyline outtake);

I dischi 2 e 3  sono invece incentrati sulle collaborazioni di Dylan con l'icona della musica americana Johnny Cash, e contengono le prove realizzate sempre nello Studio A della Columbia a Nashville e le registrazioni sul palco del Ryman Auditorium (risalenti al 1° maggio 1969) della premiere di The Johnny Cash Show (originariamente trasmesso dalla ABC-TV il 7 giugno 1969.

Il terzo disco si chiude con i pezzi registrati il 17 maggio 1970 insieme ad Earl Scruggs, leggenda del Bluegrass banjo e vincitore di un Grammy Award, per lo speciale televisivo PBS "Earl Scruggs: His Family and Friends" (trasmesso originariamente a gennaio del 1971).

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Bob Dylan: il monumentale cofanetto del Rolling Thunder Revue Tour '75

In un boxset di quattordici cd la leggendaria serie di concerti immortalata da Martin Scorsese nel film che debutterà su Netflix il 12 giugno

Bob Dylan: perché è il cantautore più influente del rock

L'artista Premio Nobel, che oggi compie 78 anni, ha attraversato oltre cinquant'anni di storia americana con i suoi cambiamenti di stile. In uscita a giugno un cofanetto e un film su Netflix

Bettye LaVette, Things have changed: un magico tributo soul a Bob Dylan

La regina del soul rilegge il repertorio del più grande cantautore di sempre: da The Times They Are A-Changin' a Political world.

Commenti