Musica

Artist First: un nuovo modello di business per la musica

Edizioni de luxe, un efficace sistema di distribuzione e un obiettivo: far diventare l'artista imprenditore di se stesso - Intervista a Claudio Ferrante

Downloader-8

Gianni Poglio

-

"Noi siamo un'alternativa al sistema della distribuzione della musica in Italia, l'anello che congiunge gli artsti al mercato grazie alla realizzazione di prodotti e servizi". Parola di Claudio Ferrante, presidente e fondatore di Artist First con un passato nella storica etichetta indipendente Carosello.

Il concetto che sta alla base di Artist First è la disintermediazione.

"L'artista diventa imprenditore di se stesso e segue il suo progetto in tutte le fasi: dalla produzione alla promozione. Il nostro compito, come Artist First, è poi portare il prodotto sul mercato. Come società di distribuzione raggiungiamo tremila punti vendita e le piattaforme digitali. Con noi si saltano diversi passaggi della filiera: dalla logistica al trasporto. Come società di servizi e consulenza realizziamo invece edizioni de luxe oltre ad eventi e iniziative speciali per i fan".

I costi: "In questo modo realizziamo prodotti di grande qualità a costi contenuti, il che significa un prezzo equo e competitivo al pubblico".

Non solo: "Nel nostro schema è previsto l'uso diretto dei social da parte degli artisti in modo che possano raggiungere i fan senza passare dall'etichetta discografica".

La società di Ferrante propone un nuovo modello di business e finora ha realizzato oltre 150 pubblicazioni esclusive, conseguendo nel corso degli anni dischi d'oro, di platino e diamante, oltre a 18 ingressi al primo posto in classifica.

"Siamo un’alternativa in un momento in cui il mondo musicale si sta sgretolando e non ha più certezze. L’artista deve essere il contenuto da difendere e valorizzare. Per questo servono dei veri professionisti del settore".

 
© Riproduzione Riservata

Commenti