Gabriele Antonucci

-

Si fa presto a dire che, dopo l’attentato del 22 maggio alla Manchester Arena in cui sono morti 22 spettatori, non cambierà niente per gli appassionati delle sette note.

D’ora in avanti, per andare a un concerto, bisognerà sottoporsi a una lunga serie di controlli per cui, se anche voi eravate abituati ad arrivare poco prima dell’inizio dello show, dovrete necessariamente cambiare le vostre abitudini e armarvi di pazienza.

-LEGGI ANCHE Il concerto One Love Manchester - Le foto

Le disposizioni di sicurezza al concerto di Ariana Grande al PalaLottomatica di Roma, come già ampiamente annunciato dai media, sono state ferree e le procedure di ingresso sono state più lente del solito, con lunghe code agli ingressi del PalaLottomatica. Per la prima volta è stata applicata la circolare su «safety» e «security» delle grandi manifestazioni pubbliche firmata dal capo della polizia, Franco Gabrielli.

Livenation, società organizzatrice dell’evento, ha specificato: “Per le date italiane del Dangerous Woman Tour di Ariana Grande sarà vietato introdurre borse, zaini, valigie e trolley. Alle donne sarà consentito portare delle piccole borse purché trasparenti”.

-LEGGI ANCHE One Love Manchester, il concerto dove l’amore ha vinto la paura

Rigorosamente vietate bombolette spray, bevande alcoliche, aste per selfie, treppiedi, strumenti musicali, penne e puntatori laser, fotocamere, videocamere, tablet e «tutti gli altri oggetti atti ad offendere». Normale che, prima dell’inizio del concerto, tra le giovanissime fan della cantante italoamericane, spesso accompagnate dai genitori, serpeggiasse un po’ di tensione, visto quello che è accaduto a Manchester.  

Sono bastati pochi secondi di show, curato fin nei minimi dettagli, per scacciare via i brutti pensieri. “Ciao Roma!” è il primo saluto della cantante al pubblico che, a partire dall'energica Be alright, canta a memoria tutte le canzoni in una sorta di grande karaoke collettivo.

-LEGGI ANCHE Ariana Grande, chi è la star che spopola tra i teenager

Sul grande schermo alle spalle della cantante svetta il disegno dell’ormai iconico cerchietto con le orecchie da coniglio, indossato da moltissime ragazzine sugli spalti, diventato il simbolo di One Love Manchester e soprattutto della speranza e della voglia di tornare a vivere, cantare, ballare e divertirsi, nonostante le brutture che ci circondano quotidianamente.

La musica dell’artista italo-americana è un sapiente mix di pop e r&b, nel quale sfrutta la sua notevole estensione vocale che riesce a raggiungere le quattro ottave. Le sue qualità vocali si esaltano soprattutto nelle ballads, probabilmente i momenti migliori del concerto, mentre i brani più movimentati confermano il suo status di nuova diva dell’r&b, che canta e si smuove in perfetta sincronia con i suoi ballerini.

-LEGGI ANCHE Ariana Grande: perché riceverà la cittadinanza di Manchester

Assai ricca la scaletta, con 23 brani eseguiti, tra cui spicca l’emozionante cover di Over the rainbow, cantata anche come chiusura di One Love Manchestercon Ariana commossa per il grande affetto del pubblico, che ha intonato il coro "Manchester, Manchester" in un ideale abbraccio alle vittime della follia terrorista.

Il concerto si è concluso dopo due ore intense con Dangerous Woman, la title track del suo ultimo album, più ambizioso e maturo nei suoni rispetto ai due precedenti lavori.

Vediamo insieme la scaletta del concerto di questa piccola, grande donna che, dopo lo choc iniziale per quanto accaduto a Manchester, ha avuto subito la forza di tornare sopra a un palco per fare ciò che conosce meglio: cantare, ballare e regalare gioia ai suoi fan.

Be Alright

Everyday

Bad Decisions

Let Me Love You

Knew Better Pt. II

Forever Boy

One Last Time

Touch It

Leave Me Lonely

Side to Side

Bang Bang

Greedy

Focus

I Don’t Care

Moonlight

Love Me Harder

Break Free

Sometimes

Thinking Bout You

Over the Rainbow

Problem

Into You

Dangerous Woman

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

One Love Manchester, Ariana Grande e gli artisti uniti per le vittime di Manchester | Video

One Love Manchester: perché è il concerto più importante del 2017

Ariana Grande, Coldplay, Justin Bieber e Pharrell Williams insieme il 4 giugno per beneficenza per le vittime dell'attentato terroristico

Commenti