In America crollano le vendite dei cd: i Pink Floyd e Lady Gaga salveranno il mercato?

Male le copie fisiche, ma anche il download legale. Unica eccezione, il nuovo singolo di Taylor Swift

Wiz Khalifa, al numero 1 in America a fine agosto – Credits: Getty Images

Gianni Poglio

-

L'obiettivo del mercato discografico americano, il più grande del mondo, è vendere 5 milioni di cd alla settimana. Come spiega Rollingstone.com, è quella la soglia di sopravvivenza: sotto quel numero ci sono vari livelli di allarme. 

Quello rosso, anzi rossissimo, è scattato la settimana scorsa quando le vendite degli album in Usa sono pericolosamente scese sotto i 4 milioni di copie fermandosi a 3 milioni e 970 mila. Il numero 1, Wiz Khalifa, con Blacc Hollywood, ha venduto 90 mila copie in 7 giorni. 

La crisi del cd fisico, negli States come nel resto del mondo, è un dato incontrovertibile da anni, ma ora ad essere in crisi sono anche i download digitali che registrano quasi ovunque flessioni annue superiori al 10%.

La principale causa di erosione dei download sembra essere il boom dello streaming attraverso piattaforme come Beats, Spotify o Deezer.  

Sempre Rollingstone.com sottolinea infatti che il nuovo singolo di Taylor Swift, Shake it off, è stato acquistato in digitale da 544 mila fan. Un ottimo risultato. Ma c'è un dettaglio fondamentale: il brano della Swift non era ascoltabile in streaming... 

Chi salverà il mercato? Per fortuna del music business è in arrivo un tris che potrebbe invertire almeno in parte la tendenza negativa: Lady Gaga con Tony Bennett. i Foo Fighters e, soprattutto, i Pink Floyd, l'unico brand che non tradisce mai le aspettative. Se poi dovesse anche uscire un nuovo cd di Adele...

© Riproduzione Riservata

Commenti