Redazione

-

Migliaia di fan di Prince, morto ieri a 57 anni, hanno voluto ricordare il loro idolo esattamente come lui avrebbe voluto: con una serata di danza in un locale. Nella sua Minneapolis, il night club First Avenue, divenuto famoso perché nel 1984 vi fu girato Purple Rain e Prince vi registrò molte canzoni dell'album, è rimasto aperto gratis per tutta la notte al pubblico.

Centinaia di persone hanno anche lasciato mazzi di fiori, palloncini e una chitarra, davanti alla stella che rende omaggio a Prince all'esterno del locale. Il "party" è cominciato alle 22 ed è andato avanti per ore. Poiché non tutti sono riusciti a entrare nel locale, in migliaia hanno partecipato alle celebrazioni per strada. Si ballerà senza sosta anche sabato e domenica notte, dall'1 e mezza in poi. 

Altri fan gli hanno reso omaggio davanti alla sua tenuta a Chanhassen, nei pressi di Minneapolis, lasciando fiori, candele, foto del cantante e biglietti di commiato. 

Un importante tributo anche dal Magazine The New Yorker, che ha dedicato al musicista la sua ultima copertina, su cui è raffigurata una "pioggia viola". Con una foto dallo spazio della nebulosa del Granchio, viola come il colore che ha accompagnato negli anni il genio di Minneapolis, anche la Nasa ha reso omaggio in un Tweet all'autore di Purple Rain.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Prince, le sue canzoni (che nessuno conosce)

Prince: nel 2014 due album pubblicati nello stesso giorno

Due dischi in contemporanea: le anime opposte della musica del genio di Minneapolis, morto giovedì a 57 anni

Prince: 22 anni fa arrivava"Interactive", il suo videogame

Nel 1994 Compton's New Media pubblicava un cd-rom per Windows e Mac al cui interno c’era gran parte del mondo multimediale dell’artista

Usa: prof piange in classe per la morte di Prince

Commenti