Duecento anni di Verdi: è Maria Callas la sua più grande interprete

Per la rivista Classic Voice è lei la migliore cantante verdiana di tutti i tempi

Maria Callas (Getty Images)

Tony Romano

-

Era il 10 ottobre del 1813 quando a Roncole di Busseto, in provincia di Parma, nasceva quello che sarebbe diventato il musicista simbolo di un’Italia ancora spezzata da regni e dinastie. L'uomo che con opere immortali come il Nabucco, la Traviata, l’Aida e Il Trovatore avrebbe contribuito all’unificazione.

Partiture, quelle di Giuseppe Verdi, che ancora oggi suonano attuali e portano nel cuore della gente i valori più puri e sinceri quali l’amore, l’affetto, il sacrificio ed ultima, ma non ultima, la speranza, che trova giusta dimora nel celebre Va, Pensiero.

Moltissimi gli interpreti vocali delle opere del Maestro, ma tra tutti quelli che hanno dato vita e voce alla poetica verdiana sicuramente la più grande è stata Maria Callas risultata tra l’altro vincitrice di un recente sondaggio indetto dalla rivista Classic Voice. In occasione del 90esimo anniversario della nascita della Divina, che si festeggerà il 2 dicembre, verrà pubblicato (il 15 ottobre) il doppio cd+ dvd Maria Callas at Covent Garden 1962 & 1964. Il cofanetto racchiude due imperdibili album e un dvd con la registrazione di due spettacoli che la Callas tenne alla Royal Opera House di Londra proprio in quegli anni.

Questo è uno dei rarissimi filmati con performance della leggendaria cantante, un documento di incredibile valore artistico. Le registrazioni risalgono al 4 novembre del 1962, quando la Callas prese parte ad un concerto di Gala alla Royal Opera House che venne trasmesso in diretta televisiva. La seconda parte fu invece immortalata il 9 febbraio del 1964 e sancì il ritorno in scena della cantante dopo un anno molto difficile soprattutto per le sue travagliate vicende personali.

5099990377020-MF_emb4.jpg
© Riproduzione Riservata

Commenti