Lifestyle

Museo del Novecento. BOOM 60! Era arte moderna

A MIlano una mostra che esplora l'arte moderna com'era raccontata dai rotocalchi negli anni del "boom!"

Al Museo del Novecento, una mostra - allestita dall' Atelier Mendini - che racconta i diversi aspetti della cultura visiva italiana tra i primi anni Cinquanta e i primi Sessanta, facendo principalmente perno sul contesto di Milano, centro al tempo stesso della grande editoria commerciale del tempo e di una buona parte della ricerca artistica più avanzata.

Circa centoquaranta opere di pittura, scultura e grafica – scelte in relazione al particolare successo nella grande comunicazione ma anche valorizzando i ricchi depositi del Museo del Novecento – dialogano con le più diffuse illustrazioni fotografiche (ma anche televisive e cinematografiche) delle opere stesse e dei loro autori, molti dei quali diventati a diverso titolo veri e propri divi: da Picasso, "l'immortale da vivo", ai naïfs, i "fratelli del Doganiere", fino a Bernard Buffet, "il pittore in Rolls Royce", oggi dimenticato ma all'epoca protagonista delle cronache d' arte e del gossip.

Una ricca sezione documentaria – come una grande edicola d'altri tempi – presenta al pubblico le riviste e i loro diversi modi di raccontare l'arte moderna, dalle copertine alle inchieste, dalle rubriche di critica e collezionismo alla pubblicità, dal fotogiornalismo agli inserti speciali, dall'illustrazione alla satira.

BOOM! 60
Era arte moderna

a cura di Mariella Milan e Desdemona Ventroni
con Maria Grazia Messina e Antonello Negri

Milano, Museo del Novecento
18 ottobre 2016 – 26 marzo 2017
 

Fotografie: Giancolombo
L hanno vista in ventisei modi, in “Settimana Incom Illustrata”, VIII, 9, 26 febbraio 1955, pp. 4. Gina Lollobrigida posa come modella per un folto gruppo di pittori
Ti potrebbe piacere anche

I più letti