Tecnologia

I 5 migliori smartphone visti a IFA 2015

Dal nuovo Huawei Mate S al Sony Xperia Z5: diamo uno sguardo a tutti i nuovi modelli in arrivo sul mercato

Pur senza regalare annunci sensazionali, anche quest’anno l’IFA non ha deluso le attese degli appassionati di smartphone. Tante le novità presentate nella prestigiosa fiera berlinese dedicata all’elettronica di consumo, alcune delle quali davvero ben attrezzate per competere con i best seller del mercato (iPhone compreso).

Per quasi tutti i produttori gli elementi distintivi sono sempre gli stessi: dimensioni, attenzione verso i dettagli costruttivi e funzionalità software esclusive. In questa rassegna vi mostriamo i 5 modelli più interessanti visti fra gli stand della kermesse teutonica, cercando di analizzare per ognuno pregi e difetti [Scorri Avanti per continuare].

Huawei Mate S

Huawei Mate S Huawei

Non è solo il successore del Mate 6, ma anche il tentativo di sfidare Apple su tutti i fronti, anche quello del prezzo. Ne esce uno smartphone da 5,5 pollici davvero ben rifinito e con un mucchio di diavolerie tecnologiche che ingolosiscono, o quanto meno suscitano curiosità. Un paio di esempio, giusto per capire: il display è sensibile al tocco delle nocche e il lettore di impronte digitali, situato sul retro, si trasforma all’occorrenza in un piccolo pad a sfioramento.

Ma la novità più interessante sta sicuramente nell’innesto del Force Touch, il sistema che consente di avere una seconda opzione sul touch-screen attraverso una pressione più decisa. Dalle nostre parti lo vedremo a ottobre in due varianti da 32 e 64 Gb (rispettivamente da 649 e 699 euro) ma per vedere la versione più lussuosa (quella da 128 GB con Force Touch) bisognerà attendere ancora qualche mese.

PRO: Finiture, funzionalità touch esclusive

CONTRO: Prezzo comunque elevato

[Per saperne di più]

Sony Xperia Z5

La gamma di colori dello Xperia Z5 Sony Mobile

Più che uno smartphone un tris di prodotti con funzionalità crescenti, dal middlerange all’ammiraglia, passando per lo standard. Sony Xperia Z5 nelle sue tre varianti - normale, compatta e premium - è la risposta del colosso giapponese a quanti vorrebbero poter scegliere un  telefonino intelligente “su misura”. Tre modelli con un design identico ma che differiscono per dimensioni (4,6 pollici o 5,2 o 5,5 pollici), prestazioni e ovviamente prezzo.

Sul top di gamma (Sony Xperia Z5 Premium) le risorse più scoppiettanti: display 4K, fotocamera da 23 megapixel con zoom 5X e una batteria extra large da 3400 mAh con caricatore “turbo”. Secondo le indiscrezioni i prezzi partiranno da 599 euro dello Z5 Compact  per arrivare ai 799 del Premium,di 699 euro il cartellino della versione standard.

PRO: Prestazioni, display, fotocamera

CONTRO: Prezzi al di sopra della concorrenza cinese

[Per saperne di più]

Wiko Selfy 4G

Il nome la dice lunga sulle finalità di questo telefono Android (Lollipop) pensato espressamente per gli autoscattisti del nuovo millennio. Una scommessa, quella del produttore francese, che punta su una dotazione fotografica di tutto rispetto sulla quale spicca la fotocamera anteriore da 8 megapixel con flash Led e funzionalità di ripresa grandangolare.

Nel mezzo tutta una serie di risorse di buon livello, fra cui segnaliamo uno schermo da 4,8 pollici HD Amoled e un processore quad-core. Lo vedremo in Italia da settembre a un prezzo suggerito di 199 euro.

PRO: fotocamera frontale da 8 megapixel con Flash Led e obiettivo grandangolare, prezzo

CONTRO: poca RAM (1GB) a sostegno delle funzionalità più impegnative

Huawei Ascend G8

Huawei

Signori e signore, ecco a voi lo smartphone, in tutta la sua semplicità. L’erede del fortunato G7 [leggi qui la nostra recensione] è un telefono taglia XL che ha tutto quello che serve per conquistarsi le simpatie di quanti stanno cercano un dispositivo dal design molto pulito e al passo coi tempi, ma senza spendere follie.

Il display da 5,5 pollici Full HD e il lettore di impronte digitali sono forse i due elementi di spicco di una dotazione che comprende anche un processore quad-core Snapdragon a 64 bit una doppia fotocamera (posteriore da 13 megapixel, anteriore da 5), e una batteria da 3000 mAh con funzionalità di risparmio energetico evolute.  Vista la fascia di prezzo (siamo appena sotto i 400 euro) si può tranquillamente parlare di un top di gamma travestito da smartphone per il popolo.

PRO: lettore di impronte digitali, prezzo competitivo

CONTRO: non supporta le reti LTE di ultimissima generazione (Cat. 6)

Alcatel Go Play

Ecco una buona idea per gli utenti maldestri che si sono stancati di pagare le riparazioni dei loro delicatissimi smartphone. Si chiama Go Play ed è il nuovo telefono bello e infrangibile di Alcatel, un dispositivo progettato per resistere ad acqua (tenuta IP 67), polvere e urti ma senza tutte quelle antiestetiche sovrastrutture dei terminali “rugged”.  La batteria da 2500 mAh promette fino a 20 giorni di durata in standby, 8,3 ore di conversazione e 55 ore di riproduzione musicale.

È atteso per il mese di novembre a un prezzo che dovrebbe aggirarsi sotto i 200 euro.

PRO: Struttura resistente agli urti e all'acqua

CONTRO: poca RAM (1GB) a sostegno delle funzionalità più impegnative

Ti potrebbe piacere anche

I più letti