Lifestyle

Born free, Marco Casino in mostra a Milano

Un viaggio fotografico nella generazione dei "nati liberi" nelle township sudafricane, 20 anni dopo la fine dell'apartheid

Inaugura martedì 3 febbraio la nuova mostra proposta dalla Leica Galerie di Milano: intitolata BORN FREE, raccoglie una selezione di scatti del fotografo Marco Casino che, attraverso scene di vita quotidiana e fatti di cronaca, a oltre 20 anni dalla fine dell'apartheid, racconta la prima generazione nata e cresciuta nelle township sudafricane dopo la fine della politica di segregazione razziale e in tempo di democrazia.

Alternando immagini intimistiche ad altre di tipo giornalistico e a ritratti posati, ci racconta fenomeni come la criminalità, la violenza e l'abuso di potere da parte delle forze dell'ordine, l'uso della droga o come quello del train surfing, uno sport estremo che consiste nell'eseguire acrobazie su treni in corsa; e avvenimenti come le elezioni presidenziali svoltesi nel maggio 2014 o le feste tradizionali come il penny penny day, la tipica festa popolare in cui i bambini si travestono come le loro madri e vanno in giro per strada chiedendo un penny in cambio di danze e canzoni tipiche.

Da tempo impegnato nel reportage fotografico e nella fotografie di denuncia, Marco Casino - Leica Ambassador e vincitore del World Press Photo Multimedia Contest 2014 - ha avviato questo progetto nel 2013 e lo ultimerà nel 2015. Gli scatti esposti sono stati realizzati soprattutto a Katlehong, la seconda più grande township del Sudafrica, facente parte della municipalità di Johannesburg.

BORN FREE
a cura di Massimo Mastrolillo/LUZPhoto Agency
3 - 28 febbraio 2015
Leica Galerie Milano
via Mengoni 4 (angolo piazza Duomo)
Ingresso gratuito

Marco Casino
Allenamenti in un garage adibito a palestra nella township di Katlehong, Johannesburg.
Ti potrebbe piacere anche

I più letti