Magazine

Punk, uno stile fra moda e musica

PUNK: Chaos to Couture, al Met Museum di New York. Una mostra per mettere in scena lo stile e il look punk dagli anni’70 fino a oggi.  Il punk, l'arte e la moda sono protagonisti del nuovo numero di Flair, in edicola con Panorama

Un centinaio di modelli, in sette gallerie, con look dagli anni’70 fino a oggi.

«I punk mescolavano stili, simboli, oggetti, volendo apparire deliberatamente brutti. Una dimensione che, col tempo, è diventata meravigliosa, cambiando le regole estetiche». A parlare è Andrew Bolton, curatore della mostra al Met, PUNK: Chaos to Couture. «Il materiale era tantissimo e mi sono ho focalizzato sugli stilisti che continuano a ispirarsi al fenomeno come Margiela, Galliano, Lagerfeld».

Dai  personaggi iconici di King’s Road degli anni ’80, che si facevano fotografare solo a pagamento, al web dove il punk è presenza deboradante. Cos’è cambiato?

«La mostra si basa volutamente sul concetto di Do It Yourself. Grazie a YouTube e Twitter viviamo una nuova declinazione di quel “caos” senza rendercene conto. Il punk, in qualche modo, ha vinto».

(Olivia Fincato)

Dennis Morris (foto tratta dalla mostra Punk Chaos to Couture, Metropolitan Museum of Art – New York)

Sid Vicious nello scatto di Dennis Morris (1977)

I più letti