Preti e ’ndrangheta

Nel numero 37 di Panorama, in edicola dal 30 agosto, raccontiamo la storia di alcuni preti di montagna con la chiesa dalle porte aperte a tutti, anche ai mafiosi.

Pino Strangio, parroco di San Luca, un comune dell'estremo sud della Calabria

Al coraggio hanno preferito il grigio della Calabria. Terra di confine tra legalità e illegalità.

Amministrano sacramenti e sono clementi con i latitanti. Sono i don Abbondio calabresi, preti di montagna con la chiesa dalle porte aperte a tutti, anche ai mafiosi.

Assolvono nel segreto del confessionale e temono l’antindrangheta più della stessa ’ndrangheta.

Per commentare su Twitter: #donabbondio

© Riproduzione Riservata

Commenti

Cookie Policy Privacy Policy
© 2018 panorama s.r.l (gruppo La Verità Srl) - Via Montenapoleone, 9 20121 Milano (MI) - riproduzione riservata - P.IVA 10518230965