Magazine

Poste Italiane: la grande trasformazione

Panorama racconta come digitalizzazione e privatizzazione cambieranno per sempre la maggiore azienda italiana. Pronta per quotarsi in Borsa

poste-italiane-privatizzazione-digitalizzazione-quotazione-borsa

C'è una (nuova) Posta per te
Poste Italiane, con 143 mila dipendenti e ricavi per 29 miliardi, si quoterà in Borsa entro il 2015: permetterà allo Stato azionista di incassare qualche miliardo (la cifra dipende dalla valutazione che gli advisor daranno all’azienda) e coinvolgerà migliaia di risparmiatori e dipendenti. La quotazione, cui Panorama dedica la copertina del numero in edicola da giovedì 16 luglio, è anche il mezzo per finanziare l’evoluzione nel digitale e rendere sostenibile nel lungo periodo il ruolo sociale dell’azienda. La soluzione dell’equazione (il sostegno dello Stato per il servizio universale si va assottigliando) è affidata all'amministratore delegato Francesco Caio, dal 2014 al comando. Il suo obiettivo: trasportare Poste nel mondo digitale e farla diventare la porta di accesso degli italiani a internet.

Boldi: «Ora voglio fare il sindaco. A Milano»
Alla vigilia del suo settantesimo compleanno, Massimo Boldi racconta a Panorama la sua vita dagli esordi al Derby di Milano alla fine degli anni Settanta con Diego Abatantuono e Giorgio Faletti a Papa Francesco E si dice pronto a fare il sindaco di Milano, partecipando alle elezioni del 2016. Con chi? «Con chiunque mi voglia, ma non con Beppe Grillo, né con la Lega»

Mistero Hacking Team
Indagini e processi a rischio. Spiati che possono trasformarsi in spioni. Dopo l’attacco alla società milanese Hacking Team, su Panorama in edicola tutti i retroscena della prima «cyberwar» italiana. Con una guida per scoprire se il tuo computer è intercettato, e da chi.

Draghi e Obama vincono (per ora) la partita greca
I giochi non sono sono ancora chiusi ed è probabile che si vada ai tempi supplementari. Ma intanto la partita per salvare la Grecia ha visto scendere in campo tutti i leader occidentali. Chi merita i voti più alti? Secondo Panorama Mario Draghi e Barack Obama, che hanno fatto il massimo per mantenere Atene nell’euro. Ad Angela Merkel un 8 meno meno.


La crisi della Cina? Sarebbe un ciclone
Dal 12 giugno, con un calo del 30 per cento, le Borse cinesi hanno lanciato inquietanti segnali di «bolla». Ma dove va Pechino? Mario Deaglio, tra i più noti economisti italiani, a Panorama sostiene: «Se la Grecia è stata una grandinata, la Cina rischia di essere un ciclone tropicale». E spiega che la vera bolla che rischia di esplodere è quella immobiliare. Addirittura con una dozzina di «città fantasma» con dimensioni tra i 600 mila e il milione di abitanti, costruite solo per dare lavoro alle imprese edili cinesi.

Veronica ha davvero ucciso Loris?
Ma Veronica Panarello ha davvero ucciso suo figlio, il piccolo Loris Stival, trovato strangolato a 8 anni il 29 dicembre 2014 a Santa Croce Camerina? Panorama analizza il caso, sul quale la Procura di Ragusa si sta avviando a chiudere le indagini. Spiegando i dieci punti focali sui quali si giocherà il processo.

© Riproduzione Riservata

Commenti