Magazine

Pensioni, come buttano i soldi all'Inps - Panorama in edicola

La storia di copertina del numero in edicola dal 16 gennaio è dedicata agli sprechi dell'Inps di Tito Boeri

Copertina Panorama Inps

L'Inps, anzi, gli sprechi dell'Inps guidata da Tito Boeri sono al centro dell'inchiesta di copertina di Panorama, nel numero in edicola dal 16 gennaio.

Come vanno in rovina le pensioni

Panorama ha scandagliato il patrimonio immobiliare dell'Inps scoprendo che giace in stato di abbandono. Palazzi vuoti, affitti risibili, vendite al palo, sprechi perenni. Come la Clinica Santa Maria a Seregno (Mb), comprata 25 anni fa dall'Inps per farne la sede  centrale per il nord della Brianza ma che non è mai stata utilizzata. Ora giace nel degrado assoluto. Ecco come si mette a rischio la principale risorsa che sostiene la nostra previdenza.

Freccero: "Cambio Rai Due, poi me ne vado"

Il rientro di Carlo Freccero alla guida della seconda rete della Rai sembra un sequel cinematografico, un fantasy, un giallo o un thriller. Dove ogni giorno c'è un casino, con la stampa che lo attacca. Ma lui tira dritto per la sua strada e dice: "tra un anno me ne vado..."

Telese intervista il Ministro Giulia Bongiorno

La donna che vuole fare il miracolo: abolire la burocrazia italiana. Quota 100 per 140 mila dipendenti pubblici e tantissime assunzioni, ma anche impronte digitali contro gli assenteisti. Da quando è diventata Ministro della Pubblica Amministrazione, Giulia Bongiorno si è messa in testa di cambiare la macchina (inceppata) dello Stato. Il carattere per farlo ce l'ha. Riuscirà nell'impresa?

Centri dell'impego senza impiegati

Si parla tanto di Centri Per l'Impiego. Un cronista di Panorama è così andato al Cpl di Primavalle (Roma) per capire che aria tira. Un posto dove la gente considera il "reddito di cittadinanza" un atto dovuto. Peccato che per offrire lavoro, formare chi lo chiede e controllare eventuali "furbetti" ci vogliano personale, strutture e risorse che, per ora, non ci sono

Sanità: ammalarsi in ospedale

Il caso dei neonati morti a Brescia su cui si sta ancora indagando mette in luce un problema grave ed irrisolto: quello delle infezioni prese durante il ricovero (sono 700 mila persone l'anno). Segno che le norme di igiene e prevenzione lasciano ancora a desiderare


© Riproduzione Riservata

Commenti