Panorama: Saccomanni ci salverà

Nel numero in edicola dal 9 maggio come il ministro dell'economia ci farà pagare meno tasse. Le ultime dal Vaticano sulle santificazioni (su tutte quella di Giovanni Paolo II). E il ritratto di due donne: la presidente della Camera, Laura Boldrini, e di Sasha Grey ex pornodiva oggi scrittrice

La copertina di Panorama in edicola dal 9 maggio

Il «salvasoldi». Così Panorama, nel numero in edicola da giovedì 9 maggio, definisce Fabrizio Saccomanni, il nuovo ministro dell’Economia. A lui, in effetti, è affidato il difficile compito di trovare i fondi per compensare la sospensione dell’Imu, dell’Iva e per ridurre il peso fiscale su imprese e lavoratori. Una mission quasi impossible che passa soprattutto da Bruxelles, dove il ministro dovrà convincere la Commissione europea della serietà degli sforzi italiani sugli impegni di bilancio. Ma ottenere più elasticità nella spesa per investimenti.

Panorama tratteggia inoltre un ritratto inedito di Laura Boldrini, che si discosta dall’agiografia ufficiale. Da una parte c’è l’ex portavoce dell’alto commissariato delle Nazioni Unite, donna sempre in prima linea nella polverosa battaglia a favore d’immigrati clandestini e diseredati. Dall’altra c’è la Laura Boldrini neopresidente della Camera, dama austera ed elegante, che adora posare per le copertine dei rotocalchi (con qualche ritocco di photoshop). Con Panorama, un viaggio nelle mille, irriducibili incoerenze della politica più amata dai mass media.

Papa Francesco cambia passo rispetto a Benedetto XVI e torna ad accelerare le santificazioni, frenate dal predecessore. Quella di Karol Wojtyla, per esempio, è probabile arriverà in ottobre e sarà tra le più veloci della storia. Ma tra «postulatori», procedure e documentazioni, Panorama ha scoperto che il «processo» che si svolge davanti alla Congregazione delle cause dei santi è un’operazione molto complessa e lunga. E costosa. Anche oltre mezzo milione di euro.

La prossima è Sasha Grey. L’ex pornodiva americana, poi cantante e modella, ora fa la scrittrice e il suo libro "The Juliette society" esce in Italia in giugno, tradotto dalla Rizzoli. Ma il grande successo del porno soft al femminile, nato nel 2012 con le "Cinquanta sfumature di grigio" mondadoriane (3,5 milioni di copie vendute in meno di 11 mesi), ha acceso una piccola guerra editoriale. Panorama racconta che si sta preparanbdo una vera raffica di titoli per l’estate, tutti scritti da donne.

© Riproduzione Riservata

Commenti