Quanto ci costa Grillo ed il 'dossier segreto di Benedetto XVI'

Panorama, in edicola dal 21 febbraio spiega i danni delle proposte di Grillo e svela i retroscena delle dimissioni del Papa

La copertina di Panorama in edicola dal 21 febbraio e dedicata a Beppe Grillo

Almeno 85 miliardi di euro: è quanto costerebbero allo Stato alcune tra le principali proposte in campo economico avanzate da Beppe Grillo. È il calcolo che fa Panorama nella storia di copertina del numero in edicola da giovedì 21 febbraio.

Un autentico scoop di Panorama riguarda poi il dossier sulla curia romana, richiesto da Benedetto XVI ai cardinali Julian Herranz, Iozef Tomko e Salvatore De Giorgi: le correnti, i gruppi di potere e gli interessi economici in Vaticano, ma anche le faide di alcuni porporati per favorire o danneggiare i colleghi, l’uso spregiudicato della «macchina del fango» per colpire gli avversari e perfino una potente «lobby gay» in grado di condizionare carriere e decisioni. Un documento top secret che certamente condizionerà il conclave e l’elezione del successore di Joseph Ratzinger.

Il Casinò di Venezia come simbolo del deteriore pansindacalismo. Panorama analizza il caos provocato nella società, controllata dal Comune, da 52 addetti alle slot machines: scioperi di poche ore, al termine dei turni di lavoro, stanno da mesi bloccando l’attività e provocano perdite milionarie.

Una foto dell’aprile 2006, scattata alla taverna Santos di Savelletri (Brindisi): al tavolo ci sono Nichi Vendola, governatore della Puglia, e alcuni magistrati. Fra di loro, anche Susanna De Felice, il giudice barese che il 31 dicembre 2012 ha assolto Vendola dall’accusa di abuso d’ufficio e ora è indagata dalla Procura di Lecce. La foto è stata offerta al cronista di Panorama, che l’ha attentamente ossservata ma non l’ha acquistata…

Infine, Panorama presenta uno strepitoso servizio fotografico, lungo dieci mesi: al centro della sequenza è il ritorno a casa di Scott Ostrom, 27 anni, per 10 mesi combattente americano in Iraq, e la sua incapacità di rientrare nella vita civile. È il risultato del lavoro di Craig Walker, che nel 2012 ha vinto il suo secondo premio Pulitzer. Il racconto per immagini delle crisi di Scott è emblematico delle difficoltà dei circa 600 mila reduci americani, tornati da Iraq e Afghanistan, colpiti dalla sindrome post-traumatica da stress. Incapacità a relazionarsi, crisi di panico, accessi di violenza, sono l’aspetto più visibile di un mostro che consuma le sue vittime dall’interno.

© Riproduzione Riservata

Commenti