Magazine

Panorama in edicola: "Delitti senza castigo"

Nel numero in edicola dal 28 novembre la seconda parte dell'inchiesta sugli abusi coperti dalla Chiesa e la "vita spericolata" di Giovanni Malagò

Copertina Panorama numero 49

E' dedicata alla seconda parte della grande inchiesta sugli abusi e soprattutto sulle coperture di parte della Chiesa che ha insabbiato per anni decine e decine di abusi sessuali commessi da diversi prelati la copertina del numero di Panorama in edicola da mercoledì 28 novembre.

Il silenzio degli Innocenti

Se la prima parte era incentrata su quanto accaduto a Firenze questa settimana Panorama si concentra su fatti avvenuti a Crema e Como con una dinamica che purtroppo resta sempre analoga: abusi e molestie ai danni di bambini a volte anche con problemi mentali. Procure che avviano inchieste da una parte e Vescovi che informano gli inquisiti dall'altra. Soprattutto imputati che, malgrado tutto, vengono lasciati per anni accanti ad altri minori con la Curia che versa ingenti somme di denaro per mettere a tecere gli scandali

Vita spericolata di Giovanni Malagò

Inchiesta sul Presidente del Coni: tre esami universitari falsificati, un incidente stradale mortale, una casa pagata in parte in nero (e in Svizzera). Ecco la prima biografia, non autorizzata, dell'uomo che da anni è a capo delo sport italiano

Il grande bluff del riciclo

Davvero tutto quello che viene raccolto, ad esempio con la differenziata, viene riciclato? E' la domanda alla base del servizio inchiesta di Panorama sui rifiuti. E i dati raccontano che non tutto quello che viene raccolto viene davvero riutilizzato anche perché la Cina (un tempo il principale riutilizzatore del mondo) ha deciso di chiudere le frontiere

Il migrante pentito

Osazee Enoghayin, 13 anni fa, era fuggito dall'Africa, sbarcando a Lampedusa in ceca di lavoro e di una nuova vita. Ma è finito in quella parte d'Italia, tra Napoli e Caserta dove lo Stato e la legge non ci sono. Così, sfiancato dalla lotta quotidiana per la sopravvivenza anche ai criminali ed al degrado ha deciso di tornare nella sua natia Nigeria

Cina, il paese del "Grande Fratello"

Ecco come la Cina riesce a controllare tutti i suoi abitanti, 1,4 mld di persone. Merito dell'Intelligenza Artificiale applicata alla vita quotidiana. Così il Governo di Pechino riesce a valutare le azioni di ogni singolo cittadino. Ti comporti male? Niente viaggi. Sei invece una persona modello? Paghi meno le bollette. E' la nuova era del Presidente Xi Jinping: il totalitarismo digitale

© Riproduzione Riservata

Commenti