Magazine

Parla Squinzi: Matteo, sul fisco datti una mossa

Il presidente della Confindustria detta l'agenda a Renzi su lavoro, fisco, giustizia ...

Giorgio_Squinzi_confindustria_Matteo_Renzi

“In Italia serve un fisco diverso, che elimini situazioni al limite del paradossale, tipo l’Imu sui macchinari imbullonati: è come se la rendita di un’abitazione fosse calcolata tenendo conto anche dei mobili d’arredo. È una follia”. Così si esprime Giorgio Squinzi, presidente della Confindustria, in un’intervista che il settimanale Panorama pubblica nella storia di copertina sul numero in edicola da giovedì 4 dicembre. “Al governo” aggiunge Squinzi, che nell’intervista parla anche della crisi Ilva e di flat-tax “chiedo da subito semplificazione e certezza del diritto, che sono i capisaldo di un sistema fiscale moderno”. 

Che cosa è accaduto davvero a Ferguson, Missouri
Proteste. Violenze. Accuse contro la polizia “razzista e assassina”. Dall’omicidio di Michael Brown, il diciottenne nero ucciso il 9 agosto a Ferguson, nel Missouri, dall’agente bianco Darren Wilson (nella foto), l’America si è infiammata. E gli scontri sono raddoppiati quando il Grand jury il 25 novembre ha prosciolto Wilson per legittima difesa. Per tre mesi è continuato a gridare che l’agente aveva sparato alle spalle del ragazzo, inerme e innocente. Nessuno però ha nemmeno scorso le 4.829 pagine dell’inchiesta, con 64 testimoni e tre diverse autopsie. Panorama lo ha fatto. Ed ecco tutta la “vera storia di Ferguson”, minuto per minuto.

Formula 1: tutti i segreti dei motori Mercedes
Perché in Formula 1 le Mercedes continuano a vincere, e praticamente non hanno rivali? Un giornalista “tecnico” ed esperto del settore, Giorgio Terruzzi, analizza per Panorama motori, uomini e investimenti del team tedesco. Scoprendo i segreti che ne dettano l’invincibilità.

La prevalenza dell’”homo runner”
Un tempo si limitavano ai parchi cittadini. Oggi corrono per le vie del centro, instancabili e incuranti delle altre specie viventi. Sono i nuovi instancabili “tipi da corsa”: Panorama li descrive, categoria per categoria.

Il pianista e il robot
Infine, un personaggio incredibile: Roberto Prosseda è un pianista “a quattro mani”. Due le ha usate per incidere la prima edizione completa del difficilissimo Mendelssohn (ben13 cd); altre due le impiega quasi ogni sera per sfidare Teo Tronico, un robot con 53 dita che suona con prodigiosa fedeltà alla partitura. Lo scopo? Mostrare che una macchina può interpretare “bene” una partitura, ma soltanto un uomo può suonare “vero”.

© Riproduzione Riservata

Commenti