Magazine

Isis: sul Giubileo è allarme terrorismo

Dopo gli attentati di Parigi , quanto è credibile la minaccia dei jihadisti al cuore della cristianità? A questo potenziale obiettivo Panorama dedica la copertina del prossimo numero in edicola

isis-giubileo-allarme-terrorismo

Isis: l’obiettivo «grosso»
I morti di Parigi, l’orribile attentato del 13 novembre, aprono scenari di vero terrore per l’Italia: Panorama in edicola da giovedì 19 novembre racconta nei dettagli (ovviamente senza fare allarmismo) il potenziale «obiettivo grosso» dell’Isis, ovvero  il Giubileo che si apre a Roma l’8 dicembre. Oltre 20 pagine di notizie e di analisi sul terrorismo islamico, sui nostri servizi segreti, sugli obiettivi dei «foreign fighter», sui finanziatori dell’Isis, su quel che accade in Siria. E su quello che degli jihadisti pensano (e dicono) i cosiddetti musulmani moderati italiani.

Corrado Carnevale: è davvero Mafia capitale?
«Si è mai sentito di un gruppo mafioso che per ottenere risultati paga? Di una mafia che distribuisce mazzette? Sarebbe un unicum, la prima volta in assoluto». In un’intervista a Panorama Corrado Carnevale, 85 anni, ex presidente della prima sezione della Corte di cassazione, l’uomo che per dieci anni fu ingiustamente accusato di essere l’«ammazzasentenze» ma che in realtà è stato giudice correttamente garantista, lancia molti dubbi sul processo-monstre che si è appena aperto a Roma.

Lino Banfi: la vita comincia a 80 anni
Su Panorama in edicola, Lino Banfi si racconta partendo dagli esordi come seratista nei cabaret, e come attore comico, fino al grande successo nazionalpopolare di Nonno Libero. E annuncia i suoi progetti per il futuro: un libro autobiografico, e Bontà Banfi, una linea di prodotti alimentari pugliesi che porta il suo nome come garanzia di qualità: «Al governatore pugliese, Michele Emiliano, ho detto: sono o no l'ambasciatore della Puglia?». Per questo sulle confezioni ci sarà la sua immagine, accompagnata da uno slogan: «Io ci metto la faccia, la Puglia il resto».

Frescobaldi ora fa il vino in Crimea
Settecento anni di storia, 30 generazioni: vino, Frescobaldi e Toscana sono un connubio inscindibile. Ma il mondo cambia e così il marchese Lamberto Frescobaldi, che guida le attività di famiglia, apre una finestra sulla Crimea, il posto perfetto - assicura - per investire nello sviluppo di nuove attività. E, tra un bicchiere di Ornellaia e uno di Brunello, scopre il piacere di aiutare i detenuti del carcere di Gorgona a produrre il «loro» Vermentino.

Il mio inno alla vita
Jakob Ross Bailey, studente neozelandese di 18 anni, qualche settimana prima di diplomarsi ha saputo di avere un linfoma aggressivo e incurabile. In sedia a rotelle, è andato a ritirare il diploma pronunciando, di fronte ai suoi compagni e insegnanti, parole piene di vita, di gioia, di coraggio, di gratitudine. Un discorso travolgente, fatto con il sorriso sulle labbra, che è diventato un video virale e ha fatto il giro del web (oltre 300 mila visualizzazione nel giro di poco tempo) commuovendo tutti.

© Riproduzione Riservata
tag:

Commenti