Caro neutrino, non mi arrendo

La storia di Antonio Ereditato, il fisico che non si è arreso al neutrino. Sul numero 7 di Panorama, in edicola dal 31 gennaio

Antonio Ereditato, dirige l'istituto di fisica delle alte energie all'Università di Berna

La comunità scientifica lo aveva salutato come il nuovo Albert Einstein.

Il neutrino aveva sostituito la relatività. Un errore piccolo quanto una particella lo ha sconfitto, ma lui, Antonio Ereditato, non si è arreso.

Si è dimesso da coordinatore del progetto Opera, ha ricominciato a lavorare nella sua università a Berna. È pronto a utilizzare il neutrino per scoprire armamenti nucleari e inviare informazioni alla velocità della luce.

Cosa ne pensate? Ditecelo su Twitter, usando l'hashtag #neutrino

© Riproduzione Riservata

Commenti