Magazine

Caccia alla strega

Sul numero di Panorama in edicola dal 7 giugno, l'intervista a Elsa Fornero, autrice della riforma delle pensioni più contestata

cover1030x615_25

Redazione

-

I principali servizi e inchieste che potrete trovare sul numero 25 di Panorama in edicola da giovedi 7 giugno.

Copertina - Caccia alla strega

Elsa Fornero in copertina? Ci vuole effettivamente un certo coraggio. Abbiamo deciso di correrlo con una lunga intervista alla donna più odiata dagli italiani, il bersaglio preferito di invettive e maledizioni, l’ex ministro che ha firmato la riforma più invisa alla gente: ha allungato l’età pensionabile (parificando quella per le donne), e imposto la pensione contributiva per tutti. E ha creato 300 mila esodati furibondi. La famigerata legge Fornero, che ora leghisti e grillini al governo vogliono abolire. A Panorama Fornero racconta di aver sofferto per ogni insulto e cattiveria, anche se ripete che "ho fatto quello che era necessario pensando al Paese" e che "gli italiani sono meglio di quello che si crede". E del nuovo governo dice che: "Temo che Conte rischi di essere usato, spremuto e gettato".

Cronaca - Emergenza immigrati: le ong ci beffano così

Undici mesi fa entrava in vigore il codice Minniti per le ong, che è servito ad abbattere drasticamente gli arrivi di clandestini in Italia, rispetto al boom degli anni precedenti. Ci è riuscito, ma non del tutto: sono 17.178 i migranti, in gran parte economici senza alcun diritto all’asilo, arrivati in Italia dal luglio 2017 sulle navi delle ong, le organizzazioni non governative. Panorama, sfogliando l’elenco di 300 pagine con i dati dei soccorsi in mare, ha scoperto che alcune ong continuano a favorire l’arrivo di migranti dalla Libia. E talvolta i trafficanti, che si spacciano per parenti dei clandestini, attivano il recupero dei gommoni chiamando la centrale operativa di Roma.

Personaggi - Non ho perso la testa, anzi la trapianto

Siamo tornati a vedere che fine aveva fatto Sergio Canavero, quel neurochirurgo torinese che, 5 anni fa, aveva annunciato che avrebbe effettuato, per primo al mondo, il trapianto di testa. All’epoca, a noi di Panorama, spiegava che l’intervento (che pare assurdo) non solo era perfettamente fattibile, ma pure necessario a restituire un corpo sano a chi ne aveva uno irrimediabilmente danneggiato. Si è tirato addosso ire funeste, dileggi, anatemi da quasi tutti gli scienziati mondiali. Si è pentito? Ha cambiato idea? Macché. Anzi, insiste che lo farà al più presto e con un’équipe cinese. «E tutti, allora, si ricrederanno» giura.

Tendenze - Rifugiarsi con stile

Il design e le visioni di architetti di fama mondiale hanno raggiunto le cime più alte. Trasformando baite e ricoveri per scalatori in luoghi di lusso, molto green. Dove? Nelle Dolomiti, tra i monti del Trentino, nelle vallate svizzere, nel parco dell’Adamello (solo per citarne alcuni). Eremi trasparenti dove fermarsi per scappare dalla città. Per meditare, contemplando l’infinito.

© Riproduzione Riservata

Commenti