Panorama: la beffa degli enti inutili

Nel numero in edicola dal 24 ottobre la lista dei "carrozzoni" intoccabili e spreconi. I 10 motivi per rottamare la legge di stabilità. E l'intervista a "Ultimo" il carabiniere che catturò Riina e racconta: "L'antimafia? Un business"

La copertina di Panorama in edicola dal 24 ottobre

Tagliare si potrebbe. Invece no, il governo Letta, come quelli che l’hanno preceduto, non pare essere in grado di fare nulla. La copertina di Panorama in edicola da giovedì 24 ottobre proprio di questo si occupa: dei tagli mancati e degli enti inutili che invece potrebbero essere tagliati. A partire dalle province, per anni oggetto di dispute e di programmi sempre disattesi. Per arrivare a una serie di altri 5 enti enti dichiaratamente inutili, a volte quasi paradossali nella loro palese inconsistenza. Che invece resistono da anni, da decenni, a qualsiasi tentativo di eliminazione. Impossibile? Leggere per credere.

Era il pomeriggio del 15 ottobre. È bastato che si diffondesse la voce che la salma di Erich Priebke, il capitano delle Ss responsabile dell’eccidio delle Fosse Ardeatine, stesse per arrivare ad Albano per dare il via alla folla inferocita: i calci al carro funebre, insulti, perfino qualche bomba carta. Ma è giusto oltraggiare una salma, anche se quella dell’essere più esecrabile? Panorama ha rintracciato sette dei manifestanti e lo ha chiesto loro. Sono operai, studenti, pensionati, madri, consiglieri comunali che raccontano la rabbia di Albano. Qualcuno pentendosi dei propri eccessi, qualcuno no.

Era un eroe della lotta alla mafia grazie alla cattura del boss latitante Totò Riina. La procura di Palermo lo ha indagato accusandolo di aver trattato con Cosa Nostra insieme al suo maestro, il generale Mario Mori. È stato assolto. E oggi ha creato una casa famiglia per minori alla periferia di Roma. A Panorama Sergio De Caprio, il capitano Ultimo, a vent’anni dall’arresto di Totò Riina spiega: l’antimafia? «Un business». La trattativa Stato-Mafia? «Una pagliacciata». Delegittimare lo Stato? «Un’azione criminale».                  

Uno è il magnate Eike Batista, petroliere e imprenditore brasiliano. Era l’ottavo uomo più ricco del mondo fino all’anno scorso: oggi, dopo aver ha perduto 34,8 milioni di dollari, il suo patrimonio si è ridotto a 300 milioni di dollari. La sua vita è stata sempre all’insegna del rischio e dell’azzardo tra bolidi e belle donne. L’altro è un ragazzone americano alto quasi due metri, Kevin Systrom, l’inventore dell’app Instagram. Ha convinto Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, a pagargli 1 miliardo di dollari la sua app Instagram che aveva 13 dipendenti e non guadagnava un dollaro. Panorama racconta le vite parallele di questi due uomini e i loro opposti destini.

Saranno le scatole magiche del prossimo Natale, fra i regali più gettonati. Ma sono qualcosa di più di semplici macchine per videogiochi. In anteprima Panorama analizza pregi e difetti della Playstation 4 e della Xbox one, le console che permettono di interagire con gli smartphone e i tablet e di navigare sul web e che arriveranno in Italia a fine novembre. I prezzi a confronto, le peculiarità di ciascuno, la compatibilità con i dischi della precedente generazione.

© Riproduzione Riservata

Commenti