Panorama in edicola dal 28 novembre

La presentazione del numero in edicola 

La copertina di Panorama in edicola dal 28 novembre

Questa settimana la copertina di Panorama è dedicata a Silvio Berlusconi e alla lunga lista di chi dopo aver tentato per anni di eliminarlo, applaude alla sua decadenza da parlamentare: i magistrati politicizzati, la coppia La Repubblica-Il Fatto. E poi Napolitano, Letta, Renzi, Grillo... Ma vedrete che adesso, finito l’alibi del nemico unico, comincia la faida tra di loro.

IN EVIDENZA 

Marino nel mirino
L’avviso di sfratto a Ignazio Marino è arrivato domenica 24 novembre da Alfio Marchini: è giunto in consiglio comunale con uno scatolone pieno di decine di migliaia di emendamenti. Evocando il commissariamento, ha detto. «Non credo che un commissario possa fare meno o peggio di questa amministrazione». I termini per l’approvazione del bilancio scadono il 30 novembre. Poi resteranno 10 giorni per trovare un accordo. #ignaziomarino

Io, baciato dalla no Tav
Salvatore Piccione, meridionale, 25 anni: è il poliziotto della foto icona no Tav, quella che fissa il bacio della manifestante alla sua visiera. Da simbolo pacifista a messaggio d’odio dopo le dichiarazioni della ragazza che ne ha smontato lo stereotipo. Piccione spiega com’è la vita dall’altra parte della protesta: la polizia, la Tav, la famiglia, le cariche e quel bacio provocazione. Io, sotto il casco, vi racconto quel clic. #notav

La Protezione civile secondo Gabrielli 
Risanare l’Italia dal rischio idrogeologico è una chimera perché i 40 miliardi necessari sono troppi. E allora Franco Gabrielli, capo della Protezione civile, rilancia l’unica via d’uscita per non contare altri morti: un patto sociale tra cittadini e istituzioni. Così un sindaco che fa evacuare un’area non va attaccato se poi non si verifica una calamità. Ma troppi sindaci sono inadempienti e purtroppo non temono neanche le condanne penali. #sardegna

Ora il paggio lo fa il bassotto
Ma sono ancora e solo cani? Paggetti nel giorno del matrimonio dei loro padroni, coccolati in culle con profumi e balocchi, in passerella come top model, al bar per il loro happy hour, cremati e in bare di lusso quando muoiono. È il nuovo mondo a quattro zampe che in Italia muove un fatturato di quasi 4 miliardi di euro. In un periodo di culle vuote sono loro i nuovi bebè. #weddingdog

SCENARI 

Italia
Il Papa fa timbrare il cartellino ai preti
Il doppiopesismo di Natalia Aspesi
Il travaglio di Napolitano per evitare la corte
Radio trattativa
Il nuovo 112 è più lento di prima

Economia
L’ultimo duello sul Monte dei Paschi
Telecom, l’affondo di Fossati
Mokarabia e l’ultima cena
Elettronica in crisi? E Galimberti rilancia

Mondo
Rohani, il Deng Xiaoping di Teheran
L’Italia è al centro della rete della Nsa
Germania: große Koalition a rischio?
Il nuovo Chávez, è il bel capo dell’Ecuador

Frontiere
Caravaggio è meglio del Prozac
Tutti in cura con i farmaci anticolesterolo?

Social
Infinity, film e video senza limiti
WeChat contro WhatsApp

STORIE

Perché gli italiani votano Berlusconi
Quelle sentenze sono da rifare
Genova: con quel passivo un po’ così
Renzi: politica, sms e bugie
Siamo diversamente grillini
Cota, ovvero 4 mesi d’assedio
Caso Gualtieri: «Con me il diritto è stato stravolto»
Ambasciator porta privilegio
Tra Russia e Polonia a caccia delle sigarette di contrabbando
Parma, il mostro non era un mostro
Avanzata Lidl

VISIONI

Abstract. Scatto, dunque sono
Dibattiti. Gli iperricchi?
Egocentrici provvidenziali
Arte. Com’è breve la carriera dei nuovi artisti
Teatro. Chiedete a Finazzer Flory e risponderà Marinetti
Incontri. James Turrell, e luce fu

MODI

Riti. Diversamente carne
Storie. Fuga dalla città: meglio fare l’olio che la politica
Storie. L’Amarcord di Zucchero
Cult. Fronteretro
Cult. Sotto zero
Strade. Questo è tempo di vino nuovo
Periscopio
Incipit di Ottavio Cappellani

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Flair, The Vezzoli Issue

In edicola dal 28 novembre un numero evento, interamente dedicato all’artista italiano, ricco di sorprese e collaborazioni d’autore

Commenti