Emergenza_terrorismo_Italia
Emergenza_terrorismo_Italia
Magazine

Allarme terrorismo: in Italia è già massima allerta?

L'Italia è pronta ad affrontare una nuova emergenza terrorismo?

Dopo gli attacchi e gli attentati di Ottawa e di New York, c’è di che avere paura anche in Italia? È possibile che i terroristi jihadisti siano già tra di noi? A queste domande, e soprattutto alle risposte più aggiornate e autorevoli, Panorama dedica la copertina del numero in edicola da giovedì 30 ottobre. Con in più un’intervista ad Armando Spataro, procuratore di Torino e grande esperto di antiterrorismo, il quale esclude quantomeno l’ipotesi che tra gli sbarchi possa nascondersi il kamikaze: «Tra le bufale clamorose che ogni tanto circolano in Italia» dice il magistrato «c’è anche quella dei terroristi che arrivano da noi sui barconi degli immigrati irregolari: ma ve l’immaginate un potenziale kamikaze che s’imbarca in Libia, a rischio di affogare nel Mediterraneo?».


Giustizia & polemiche
Notizie alterate. Veleni e illazioni. Gossip sessuali su di lui e su sua moglie. Da quando è stato arrestato quattro mesi fa, Massimo Giuseppe Bossetti, il muratore bergamasco accusato di avere ucciso Yara Gambirasio nel 2010, subisce un massacro mediatico indegno di uno Stato di diritto. E questo mentre il processo deve ancora iniziare. Così Panorama lancia una polemica sull’uso improprio della cronaca giudiziaria e della gogna mediatica: e se alla fine si scoprisse che Bossetti è innocente? 


Siamo alla morte della penna?
Le tastiere touch e ora soprattutto i sistemi di riconoscimento vocale: si moltiplicano gli strumenti che spingono verso la pensione il vecchio metodo di scrittura con la penna. Scrivere a mano però è utile, ricordano psicologi ed esperti di neuroscienze interpellati da Panorama, perché stimola le capacità di apprendimento. L'epitaffio della penna, insomma, non sarà scritto a inchiostro, ma probabilmente avrà qualche errore ortografico.



Il drink giusto al piatto giusto
C'era una volta il vino giusto per ciascuna pietanza. Adesso si cambia e al posto della carta dei vini arriva quella dei cocktail. Scelti, preparati e abbainati in funzione del cibo servito in tavola. Nel numero in edicola dal 30 ottobre, Panorama fa anche un «giro d'Italia» alla ricerca di raffinatezze da assaggiare con il giusto drink.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti