Lifestyle

L'isola (sacra) per soli uomini

E' in Giappone ed è "off limits" per le donne, a causa di un leggenda

Only for men. Sull'isola di Okinoshima, in Giappone, il cartello non c'è, ma tutto li sanno: solo gli uomini possono mettere piede in quel piccolo angolo di paradiso (e neppure tutti), dove le donne non sono ammesse e anche gli uomini, prima di poterne godere il paesaggio mozzafiato, devono "purificarsi". Nulla hanno potuto, infatti, anni di movimenti femministi, perché a impedire l'accesso alle donne sull'isola, che si trova nella regione di Fukuoka, è un'antica leggenda, che vuole che la punizione per le "ribelli" sia la pietrificazione.

La leggenda
Come riporta il Japan Time, gli storici ritengono che la restrizione di genere nell'accesso all'isola sia da far risalire ad antiche credenze popolari, secondo le quali, nel 17esimo secolo si riteneva che la parte sud ovest dell'isola, chiamata Okitsu-gu shrine, fosse sacra e le donne che vi fossero andare sarebbero state trasformate in pietre. La limitazione, a ben vedere, non riguarda solo le donne: anche gli uomini, prima di potervi accedere devono seguire un percorso di purificazione in acqua, che prevede che si spoglino completamente nudi e seguano un'apposita cerimonia.

Naturalmente, anche ottenuto il permesso per accedere all'isola, viene richiesto il massimo rispetto da parte dei visitatori: il che significa che è vietato portar via oggetti, come sassi, come souvenir. Ma chi abita sull'isola sacra?

Un solo abitante
Al momento l'isola conta su un unico abitante, single, ovvero il guardiano del tempio sacro che si trova a Okinoshima, dove si rende omaggio allo spirito di Kami. Tuttavia, presto l'isola potrebbe diventare meta di visitatori ben più numerosi, perché è stata presentata richiesta perché questo luogo ottenga il riconoscimento di Patrimonio UNESCO dell'Umanità. La domanda è ancora al vaglio degli organi competenti e per ora il responsabile religioso, Takayuki Ashizu, ha chiarito che in ogni caso l'isola rimarrebbe interdetta al pubblico di massa.

Meta di viaggi avventurosi
A dispetto di tutte le interdizioni, però, c'è già chi sogna di trasformare Okinoshima in una meta per vacanze ad alto tasso di adrenalina, specie per donne. In Gran Bretagna, infatti, la compagnia di viaggi britannica Desperately Seeking Adventure sta già lavorando per far sì che presto il primo gruppo di donne possa mettere piede sull'isola sacra giapponese. L'agenzia si descrive come in grado di offrire "vacanze attive e piene di ispirazione, piccoli break e attività quotidiane per donne che cercano qualcosa di differente". Chissà cosa ne pensa lo spirito di Kami.

KAZUHIRO NOGI/AFP/Getty Images
Anche gli uomini per accedervi devono purificarsi, immergendosi nudi nell'acqua
Ti potrebbe piacere anche

I più letti