Alla scoperta dei sentimenti degli EPEX
Musica

Alla scoperta dei sentimenti degli EPEX

Intervista al gruppo K-pop che ha appena pubblicato il suo ultimo album, «Prelude of Love Chapter 2: Growing Pains»

Gli EPEX vantano un enorme talento e un innegabile carisma.

Con il loro ultimo disco, Prelude of Love Chapter 2: "Growing Pains", questa boy band di otto membri della C9 Entertainment ha dimostrato ancora una volta perché sta conquistando il panorama musicale mondiale.

I fan sono incantati dalla straordinaria musicalità e dal talento degli EPEX, che si esibiscono sul palco con la loro presenza ipnotica. Prelude to Love Chapter 2: "Growing Pains" è un viaggio introspettivo che scava nel tema universale della crescita umana e dei problemi che ne derivano.

Con ogni brano di Prelude of Love Chapter 2: "Growing Pains", gli EPEX costruiscono una narrazione musicale che cattura gli ascoltatori fin dalla prima nota. L'album dimostra la versatilità del gruppo e la sua capacità di passare senza problemi da uno stile musicale all'altro, da ballate struggenti e riflessive a bops vibranti e coinvolgenti. L'attenzione per ogni dettaglio dell'album rivela la passione di Wish, Keum, Mu, A-Min, Baekseung, Ayden, Yewang e Jeff per la creazione di un'esperienza coinvolgente e immersiva per il loro pubblico.


Panorama.it li ha intervistati.


EPEX, piacere di conoscervi. Potete presentarvi ai nostri lettori?

WISH: Salve lettori di Panorama, piacere di conoscervi. Sono è il leader degli EPEX, WISH.

KEUM: Ciao, sono KEUM, il center e il principale ballerino degli EPEX.

MU: Ciao, sono l'estroso MU degli EPEX e siamo tornati con il nostro quinto mini album.

A-MIN: È un piacere conoscervi! Sono il "Capelli rosa" degli EPEX, A-MIN.

BAEKSEUNG: Salve, sono BAEKSEUNG, il membro più alto degli EPEX, e siamo tornati con la nostra nuova canzone, "Sunshower".

AYDEN: Ciao, sono il più energico degli EPEX, AYDEN.

YEWANG: Piacere di conoscervi. Sono è il cantante principale degli EPEX con una voce dolcissima, YEWANG.

JEFF: Ciao, sono JEFF, il membro più giovane e rapper degli EPEX. È un piacere salutarvi!

Iniziamo parlando del vostro nuovo album, Prelude of Love Chapter 2: "Growing Pains". Che tipo di EP è?

YEWANG: "Prelude of Love Chapter 2. 'Growing Pains'" racconta la storia di ragazzi che affrontano la loro prima rottura. È la storia di ragazzi comuni della nostra età che crescono sperimentando emozioni complesse nel processo di negazione della loro prima rottura e alla fine la accettano.

È un album molto profondo. Traccia dopo traccia, accompagnate gli ascoltatori attraverso le diverse fasi delle emozioni che si provano durante il primo colpo di fulmine. È stato difficile alleviare alcune di queste sensazioni?

KEUM: In effetti, all'inizio è stato difficile cambiare le nostre emozioni da un album all'altro parlando costantemente di ansia e amore. Tuttavia, con questo album "Growing Pains", questi sentimenti sono diventati emozioni complesse pur continuando a trasmettere la storia, quindi è stato più emozionante che difficile.

BAEKSEUNG: Sono emozioni che non ho mai provato in vita mia, quindi ho pensato molto a come esprimerle immaginando la situazione. Ho cercato di trasmettere le emozioni o di fare pratica con le espressioni facciali sul palco facendo riferimento a drammi e film con scene simili.

La title track si chiama Sunshower. Potete dirci qualcosa di più al riguardo?

WISH: "Sunshower" è una rinfrescante canzone pop dance che ha come tema la prima rottura di un ragazzo, che è il momento più doloroso per il protagonista, ma è davvero carina dal punto di vista dell'osservatore.

A-MIN: È una canzone che trasmette una storia triste ma bellissima con il motivo del folclore della pioggia di sole. Allo stesso modo, la coreografia è composta da movimenti potenti ma morbidi, che la rendono divertente in termini di performance.

Il titolo coreano è "Fox's Wedding Day", un racconto folkloristico coreano. Qual è stato il vostro primo pensiero quando avete ascoltato la canzone?

KEUM: Quando l'ho ascoltata per la prima volta, la melodia e l'atmosfera erano così belle che mi sono rimaste in testa. Ho immaginato come esprimere questa canzone ed è stato molto eccitante avere diverse idee. Ricordo che non vedevo l'ora di promuovere l'album.

JEFF: Quando ho sentito il titolo per la prima volta, ero un po' confuso perché era qualcosa che non mi aspettavo. Tuttavia, ho iniziato ad apprezzarlo di più perché le parti contrastanti della melodia rinfrescante ed emozionante e del testo triste si sposavano sorprendentemente bene. Ho riflettuto molto per esprimere bene questi contrasti.

Quale canzone di questo album pensi che ti rappresenti di più in questo momento e perché?

MU: Penso che sia "SKYLINE". È una canzone che esprime con forza le nostre aspirazioni per i nostri sogni ed è una canzone che sostiene non solo noi ma anche i sogni dei nostri fan.

BAEKSEUNG: Anch'io penso che sia "SKYLINE". Ci rappresenta bene perché tutti gli otto membri degli EPEX stanno correndo verso i propri sogni. Sosteniamo tutti coloro che hanno dei sogni, indipendentemente dalla loro portata.

Tutte le vostre canzoni includono le vostre storie personali; avete fatto delle interviste con i parolieri per scriverle nel modo giusto. Qual è la parte più impegnativa del raccontare pezzi della vostra vita a chi vi ascolta? E qual è la parte più gratificante?

AYDEN: La parte più difficile è quella di rendere il testo comprensibile. È una storia che abbiamo sentito e vissuto in prima persona, ma ero preoccupato perché poteva sembrare irrealistica o non rapportabile ai nostri ascoltatori. L'aspetto di cui sono orgoglioso è che, anche se abbiamo ancora molto da imparare, ci sono sempre più fan che si sentono in sintonia con la nostra musica. Questo mi rende davvero felice.

Avete lavorato su molti temi diversi, alcuni molto profondi. Sono curiosa di sapere: qual è il vostro MBTI? Pensate che vi si addica?

WISH: Il mio MBTI è ISFP. Credo che il mio MBTI non sia in grado di descrivere appieno ciò che sono, ma alcune delle descrizioni di ISFP mi si addicono. In particolare, mi sento in sintonia con la descrizione secondo cui l'ISFP odia influenzare negativamente le altre persone.

MU: Sono INFP. Personalmente non mi fido completamente dell'MBTI, ma è sorprendente vedere le somiglianze tra la mia personalità e le caratteristiche dell'INFP.

A-MIN: Sono INFJ. Una delle caratteristiche degli INFJ è che pensano. Ci sono aspetti positivi in termini di autosviluppo, ma un aspetto negativo di questa caratteristica è che non riesci a smettere di preoccuparti; non puoi fare a meno di pensare troppo. Nel complesso, sono d'accordo con alcune caratteristiche dell'INFJ e in disaccordo con altre.

Avete qualche modello di riferimento nel settore o qualche artista che guardate con ammirazione e con cui vi piacerebbe lavorare?

A-MIN: Vorrei essere come il gruppo senior SEVENTEEN. Il rapporto e la chimica tra i membri sono così buoni e ogni membro ha un fascino e abilità incredibili, quindi vorrei diventare un gruppo come i SEVENTEEN.

AYDEN: Anch'io voglio diventare un gruppo con un buon lavoro di squadra e una buona individualità come i SEVENTEEN.

JEFF: Voglio assomigliare a SAN degli ATEEZ e l'artista con cui voglio collaborare è The Kid LAROI.

Nel 2021 siete stati scelto come super rookie globale; cosa vi aspetti da voi stessi ora?

WISH: Sembra che il nostro colore musicale diventi sempre più evidente man mano che proseguiamo le nostre attività. Siamo molto entusiasti di vederci crescere ancora. Per mostrare il nostro lato più cool, diventeremo un gruppo che lavora più duramente di adesso.

YEWANG: Non vedo l'ora che il mio fascino e quello degli EPEX si sviluppino in futuro. Credo in me stesso e sto lavorando sodo, quindi vi invito a guardare avanti.

I più letti

avatar-icon

Marianna Baroli

Giornalista, autore

(Milano, 1986) La prima volta che ha detto «farò la giornalista» aveva solo 7 anni. Cresciuta tra i libri di Giurisprudenza, ha collaborato con il quotidiano Libero. Iperconnessa e ipersocial, è estremamente appassionata delle sfaccettature della cultura asiatica, di Giappone, dell'universo K-pop e di Hallyu wave. Dal 2020 è Honorary Reporter per il Ministero della Cultura Coreana. Si rilassa programmando viaggi, scoprendo hotel e ristoranti in giro per il mondo. Appena può salta da un parco Disney all'altro. Ha scritto un libro «La Corea dalla A alla Z», edito da Edizioni Nuova Cultura, e in collaborazione con il KOCIS (Ministero della Cultura Coreana) e l'Istituto Culturale Coreano in Italia.

Read More