La rivoluzione siamo noi. La mostra a Piacenza
Collezione Gori-Fattoria di Celle (Pistoia)/Ufficio Stampa CLP
La rivoluzione siamo noi. La mostra a Piacenza
Lifestyle

La rivoluzione siamo noi. La mostra a Piacenza

Sino al 20 maggio 2020, al nuovissimo spazio XNL, spazio dedicato al collezionismo italiano contemporaneo. Un percorso che si snoda fra i tre piani dell'ex Palazzo Eni e la galleria Ricci Oddi


Curata da Alberto Fiz, con oltre 150 opere tra dipinti, sculture, fotografie, video e installazioni di autori -noti e meno noti- che spaziano da Maurizio Cattelan ad Andy Warhol, passando per Marina Abramović, Bill Viola, Mimmo Jodice, Aldo Mondino, Fausto Melotti, "LA RIVOLUZIONE SIAMO NOI" è la mostra che inaugura il nuovissimo spazio XNL di Piacenza, dove XNL sta per "ex edificio Enel" scritto senza vocali. Uno spazio funzionale e pieno di luce, risultato della ristrutturazione di un edificio industriale di particolare pregio architettonico, restituito alla città come luogo per raccontare il tempo presente e l'arte contemporanea

La Mostra

Divisa in 8 sezioni - Complicità, Domestiche alterazioni, Rovesciare il Mondo, Enigma, L'altro visto da sé, Controllare il caos, Esplorazioni, Spazi di Monocromia - con opere provenienti da 18 collezioni d'arte tra le più importanti d'Italia, questa esposizione, unica nel suo genere e già definita "la prima biennale europea del collezionismo", ha la capacità di condurre il visitatore in uno straordinario museo privato, con lo scopo di far conoscere, nel suo complesso, lo straordinario mondo delle collezioni private, da sempre fondamentai per la diffusione dell'arte contemporanea.

Il percorso si completa alla Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi - i cui locali sono attigui a quelli di XNL - dove una serie di lavori di artisti tra cui Ettore Spalletti, Wolfgang Laib, Fabio Mauri, Gregor Schneider, Pietro Roccasalva, dialoga con i capolavori dell'Ottocento e del Novecento, raccolti dall'imprenditore e collezionista piacentino Giuseppe Ricci Oddi, fondamentale modello di riferimento nel mondo del collezionismo.

Tra le oltre 150 opere in mostra, assolutamente da non perdere la superficie specchiante di Michelangelo Pistoletto con l'immagine serigrafata di Giovanni e Clara Floridi; la Torre di torrone di Aldo Mondino; il leopardo che passeggia su centinaia di tazze di cappuccino nell'immagine fotografica di Paola Pivi; l'orso ibridato di Katja Novitskova; la barca dei migranti di Sislej Xhafa, formata da migliaia di scarpe; le due grandi sculture di Anish Kapoor; due immagini del Vesuvio di Andy Warhol; l'installazione site specific realizzata da Giuseppe Penone appositamente per la mostra; Maurizio Cattelan che propone La rivoluzione siamo noi, ossia il suo ritratto appeso a un gancio con gli abiti di feltro di Joseph Beuys, in un'installazione emblematica e dalla quale l'evento prende il titolo

La Mostra, dove e quando

La Rivoluzione siamo noi. Collezionismo italiano contemporaneo
Piacenza, XNL Piacenza Contemporanea (via Santa Franca, 36) | Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi (via San Siro, 13)
1° febbraio – 24 maggio 2020
Orari: dal martedì alla domenica, 10.00-19.00. Lunedì chiuso


Collezione Pierluigi e Natalina Remotti (Milano/Camogli)/Ufficio Stampa CLP

Shirin Neshat, Senza titolo, 1996

Ti potrebbe piacere anche

I più letti