Paramount Pictures and Black Bear Pictures
Cinema

Suburbicon, commedia nera di George Clooney: intervista a Oscar Isaac - Video

Film di odio razziale, intrighi famigliari e idiozia, sotto l'apparenza lucente dell'idillio americano anni '50, arriva al cinema il 6 dicembre

Commedia nera e caustica firmata George Clooney e presentata in concorso all'ultima Mostra del cinema di Venezia, Suburbicon arriva nelle sale italiane il 6 dicembre con 01 Distribution.

Suburbicon è il nome di un immaginario gioioso sobborgo californiano degli anni '50: case idilliache con costi accessibili, famigliole felici, comunità ben organizzate. L'emergente middle class americana sorride, amichevole. Finché non arriva nel quartiere una famiglia afroamericana. Sotto al crepitio brutale dell'odio razziale, si muovono intanto gli intrighi della famiglia Lodge, popolata dal'apparentemente marito e padre modello Gardner, interpretato da Matt Damon, e dalle sorelle gemelle Rose, moglie invalida, e Margaret, entrambe incarnate da Julianne Moore.


"George e io abbiamo sviluppato la sceneggiatura basandoci sugli avvenimenti che si verificarono a Levittown, Pennsylvania", ha detto Grant Heslov, che ha scritto la sceneggiatura insieme a Clooney e ai fratelli Coen. "Nel corso delle nostre ricerche, George ha scoperto un documentario del 1957 intitolato Crisis in Levittown, la vera storia di quello che successe quando William e Daisy Meyers divennero la prima famiglia afroamericana a trasferirsi a Levittown".

Atti criminali, desideri torbidi, macchinazioni diaboliche, intolleranza feroce si intrecciano in un vortice sempre più violento, insieme a goffaggini varie e umorismo cinico: la mancanza di scrupolo va a braccetto con l'idiozia. A ristabilire l'ordine, momentaneamente, ci prova il sospettoso assicuratore Bud Cooper interpretato da Oscar Isaac.

In questo video in esclusiva un'intervista proprio a Oscar Isaac:

Ti potrebbe piacere anche

I più letti