Oscar 2023, Nostalgia di Mario Martone il candidato per l'Italia
Pierfrancesco Favino nel film "Nostalgia" (Foto: Mario Spada)
Oscar 2023, Nostalgia di Mario Martone il candidato per l'Italia
Cinema

Oscar 2023, Nostalgia di Mario Martone il candidato per l'Italia

Il film di una Napoli di bellezza e sangue ha avuto la meglio su Le otto montagne, che al Festival di Cannes, a differenza dell'alfiere nominato, aveva ricevuto allori: sarà la scelta giusta?

È Nostalgia di Mario Martone il film scelto per rappresentare l’Italia agli Oscar 2023 per la categoria Miglior film internazionale. L’affresco genuino e dolente di una Napoli che non sa cambiare, con Pierfrancesco Favino protagonista, concorrerà per la shortlist che includerà i 15 migliori film internazionali selezionati dall’Academy e che sarà resa nota il 21 dicembre.

Quali film erano i contendenti

Nostalgia è stato selezionato tra una lista di 12 i film italiani.

Ha avuto la meglio sui film appena reduci – senza premi – da Venezia: il coming out di Emanuele Crialese L’immensità affidato a una bellissima Penélope Cruz, il caso Braibanti narrato da Gianni Amelio ne Il signore delle formiche, il ritratto dedicato alla santa d’Assisi Chiara di Susanna Nicchiarelli.

È stato preferito ad adattamenti letterari di romanzi dal buon successo internazionale, Il colibrì di Francesca Archibugi, che sarà film d’apertura dell’imminente Festa del cinema di Roma, e Le otto montagne di Felix van Groeningen e Charlotte Vandermeersch, che fu in concorso al Festival di Cannes con tanto di premio della giuria. E anche ad accorati racconti di grandi poeti e artisti nostrani: Dante di Pupi Avati (al cinema dal 29 settembre), L'ombra di Caravaggio di Michele Placido (al cinema dal 3 novembre), La Stranezza di Roberto Andò su Pirandello (dal 27 ottobre al cinema).

Tra i contendenti sconfitti anche esponenti del nostro cinema indipendente: Piccolo corpo di Laura Samani, Giulia di Ciro De Caro, Mindemic (Opera Zero) di Giovanni Basso.

La commissione di selezione istituita dall’Anica, su incarico dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, è composta da Nicola Borrelli, Laura Delli Colli, Arianna Finos, Concetta Gulino, Ferzan Ozpetek, Andrea Romeo, Matteo Rovere, Iginio Straffi, Alessandra Querzola.

La dichiarazione di Mario Martone

Il regista Mario Martone appresa la notizia ha commentato: «Sono felice e onorato, per me, per noi che l'abbiamo realizzato e per tutto il piccolo universo così umano in cui è nato Nostalgia. A Cannes avevamo capito che dalla Sanità il film sapeva parlare al mondo, ringrazio la commissione che ci dà la chance di continuare questo dialogo».

Le possibilità di Nostalgia

Che chance ha Nostalgia di entrare nella shortlist a 15 e, cosa ancor più ardua, nella cinquina finale e poi di vincere? Alcune possibilità per il gruppetto dei 15, al lumicino per il quintetto, pressoché alcuna di alzare la statuetta.
Nostalgia era in concorso al Festival di Cannes 2022 e ne uscì a mani vuote. La Palma d’oro andò invece a Triangle of Sadness di Ruben Östlund, che non potrà essere schierato dalla Svezia visto che è stato girato in inglese, ma che potrà comunque ambire a nomination nelle altre categorie principali. Close di Lukas Dhont, vincitore del Grand Prix a Cannes, è il candidato dal Belgio. EO di Jerzy Skolimowski, premio della giuria ex aequo con il nostro Le otto montagne, è l’alfiere della Polonia. La donna del mistero (titolo internazionale Decision to Leave) dell’apprezzatissimo Park Chan-wook, Prix de la mise en scène sempre a Cannes, corre per la Corea del Sud. La Spagna ha puntato su Alcarràs di Carla Simón, Orso d’Oro a Berlino.

Se i festival internazionali, come spesso capita, tracciano la rotta degli Oscar, la speranze per Nostalgia sono poche. Perché non puntare allora su Le otto montagne, che in Costa Azzurra aveva ricevuto allori, forte anche del successo all’estero del romanzo di Paolo Cognetti da cui è tratto?
Vedremo se il fascino di una Napoli da sangue, meraviglie e catacombe e il carisma di Favino, uno dei nostri pochi attori riconoscibili oltre i confini patri, potranno sfidare la sorte.

L’annuncio delle nomination agli Oscar (con la cinquina dei film in lizza al Miglior film internazionale) sarà il 24 gennaio 2023 mentre la cerimonia di premiazione si terrà a Los Angeles il 12 marzo 2023.

I più letti