Olycom
Cinema

Oscar 2016, le nomination in numeri e record

Dalla cinquantesima candidatura a John Williams alla seconda volta consecutiva senza attori di colore (con boicottaggio di Spike Lee)

Jennifer Lawrence, 4 nomination

Candidata all'Oscar come migliore interprete protagonista per Joy, a soli 25 anni Jennifer Lawrence è l'attrice più giovane ad avere ricevuto già quattro nomination. Le precedenti sono arrivate nel 2011 per Un gelido inverno, nel 2013 per Il lato positivo - Silver Linings Playbook (con cui ha anche vinto la statuetta), nel 2014 per American Hustle - L'apparenza inganna (come attrice non protagonista). 

John Williams alla 50° nomination

A contendere la statuetta al nostro Ennio Morricone c'è il compositore John Williams, ovvero la persona vivente con il maggior numero di nomination, ben 50! Candidato all'Oscar per la colonna sonora di Star Wars - Il risveglio della Forza, è autore di colonne sonore di film come Indiana Jones, Harry Potter e la pietra filosofale, Salvate il soldato Ryan, Jurassic Park. Ha già vinto 5 Academy Award per le musiche di Schindler's List, E.T. l'extra-terrestre, Guerre stellari, Lo squaloIl violinista sul tetto

Sylvester Stallone, di nuovo nominato per Rocky Balboa

Sylvester Stallone, che ha ricevuto la prima nomination per Rocky nel 1976, è stato nominato per il ruolo di Rocky Balboa in Creed - Nato per combattere. È il sesto attore a essere nominato per lo stesso personaggio in due film diversi. Sorte toccata prima di lui a Bing Crosby (nominato per il personaggio di padre Chuck O'Malley in La mia via e Le campane di Santa Maria), Paul Newman (per il ruolo di Eddy "Lo svelto" in Lo spaccone e Il colore dei soldi), Peter O'Toole (per il suo re Enrico II d'Inghilterra in Becket e il suo re e Il leone d'inverno), Al Pacino (memorabile Michael Corleone in Il padrino e Il padrino - Parte II) e Cate Blanchett (come Elisabetta I d'Inghilterra in Elizabeth e Elizabeth: The Golden Age).

Inside Out candidato alla sceneggiatura

Inside Out della Disney Pixar, oltre a esser stato nominato come miglior film d'animazione, è candidato alla migliore sceneggiatura. È il nono cartoon a riuscirci, anche se nessuno ha mai vinto l'Oscar (tra i precedenti cartoon candidati per lo script: Ratatouille, Gli Incredibili, Alla ricerca di Nemo, Toy Story - Il mondo dei giocattoli, ShrekUpWALL•E).

Otto attori alla prima nomination

Nelle categorie riservate agli attori ce ne sono otto alla prima nomination: Bryan Cranston per L'ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo, Tom Hardy per Revenant - Redivivo, Mark Rylance per Il ponte delle spie, Brie Larson per Room, Charlotte Rampling per 45 anni, Jennifer Jason Leight per The Hateful Eight, Rachel McAdams per Il caso Spotlight e Alicia Vikander per The Danish girl.

Nessun attore di colore

Per il secondo anno consecutivo tutti i venti attori candidati siano bianchi. Non compare nessun attore di colore, neanche il bravo Michael B. Jordan protagonista di Creed - Nato per combattere o la sua dolce metà sul set Tessa Thompson. Nessuna nomination neanche per il regista, che ci ha regalato un entusiasmante piano sequenza durante uno dei match di pugilato. Per questa ragione Spike Lee ha deciso di boicottare la cerimonia degli Oscar. Il motivo? "Questi Academy sono troppo bianchi", così come recita l'hashtag #OscarsSoWhite che ha lanciato su Twitter.

Cinque attori che ambiscono al bis

Cinque tra gli attori nominati hanno già vinto un Oscar: Eddie Redmayne (l'anno scorso per La teoria del tutto), Christian Bale (nel 2011 per The Fighter), Cate Blanchett (nel 2014 per Blue Jasmine), Jennifer Lawrence (nel 2013 per Il lato positivo - Silver Linings Playbook) e Kate Winslet (nel 2009 per The Reader).

Ti potrebbe piacere anche