Cinema

Ti avevamo tanto amato. Nino Manfredi, un ricordo a 10 anni dalla morte

Il 4 giugno del 2004 ci lasciava uno dei grandi attori italiani del secondo novecento

10 anni fa la scomparsa nella sua Roma dell'ultimo dei "mostri" della commedia all'italiana. Dagli esordi nella rivista ai grandi successi del cinema, una serie di immagini per ricordarlo

Mondadori Portfolio

Ma il più grande successo di pubblico lo avrà dalla televisione, proprio nel 1959 con "Canzonissima", presentata in trio con Paolo Panelli e Delia Scala, alla quale parteciperà anche Don Lurio. Durante questa edizione Nino inventerà il tormentone ciociaro con la celebre frase "fusse ca fusse la vorta bbona". Il festival sarà vinto da Joe Sentieri con la canzone "Piove".

Accanto all'attività di attore e regista, Manfredi diviene popolarissimo anche per i successi canori come "Tanto 'pe ccantà" ripresa dal brano di Ettore Petrolini del 1932. Altri successi arrivano con la versione di "Roma nun fà la stupida stasera", cantata durante "Rugantino". Fu amato anche dai più piccoli quando,nel 1978, interpretò "Ma Tarzan lo fa".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti

True