Genevieve Grad e Jacques Sernas
Olycom
Genevieve Grad e Jacques Sernas
Cinema

È morto Jacques Sernas, l'uomo più bello degli anni '50

L'attore è morto a Roma all'età di 89 anni. È stato un'icona del cinema internazionale

È morto stanotte a Roma, a pochi giorni dal suo 90° compleanno, l'attore francese di origini lituane Jacques Sernas, icona del cinema internazionale degli anni '50. Gentile e colto, era stato definito dalla stampa dell'epoca "l'uomo più bello del mondo".    

Nato in Lituania il 30 luglio 1925, si rifugiò con la famiglia quasi subito in Francia per motivi politici: il padre era uno dei firmatari nel 1918 dell'atto d'indipendenza della Lituania. Sernas aveva vissuto, giovanissimo, la terribile esperienza di prigioniero per due anni nel campo di Buchenwald in Germania. Iniziò la sua carriera di attore subito dopo la guerra.  

Reso celebre anche dalla partecipazione a fotoromanzi, ha girato più di 40 film e alcuni sceneggiati televisivi con i più grandi registi degli anni '50 e '60. Fu chiamato anche ad Hollywood dove lavorò molto. Ha recitato per molti autori italiani, per Pietro Germi (Gioventù perduta, 1948), Alberto Lattuada (Il mulino del Po, 1949), Sergio Leone e Sergio Corbucci (Romolo e Remo, 1961), più recentemente per Liliana Cavani (La pelle, 1981).

Fra i suoi film più importanti: Elena di Troia, Pia de' Tolomei, Vite perdute, Salambò, American secret service: cronache di ieri e di oggi, Per pochi dollari ancora, Gli angeli del quartiere, Terra straniera, Maciste contro il vampiro, Il figlio di Spartacus, Cuori sul mare, L'avaro, Un amore a Roma e La prima notte.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti