Mancanza-Purgatorio
Strike fp
Mancanza-Purgatorio
Cinema

Mancanza-Purgatorio, il film errante di Stefano Odoardi - Video

Seconda tappa di una trilogia, protagonista un Ulisse donna che affronta il suo viaggio in mare aperto verso l'ignoto

Mancanza-Purgatorio è la seconda tappa della trilogia Mancanza di Stefano Odoardi, regista e artista visivo che vive e lavora tra l'Italia e l'Olanda e che esplora il linguaggio cinematografico. Film che non si basa su una vera e propria sceneggiatura scritta, inizia il suo percorso nelle sale italiane il 10 novembre. Odoardi ha dipinto degli acquerelli astratti che sono diventati l'effettiva scrittura per immagini del film, utilizzati durante le riprese e poi in fase di montaggio e per la scrittura delle musiche.

Protagonista l'attrice italo-francese Angélique Cavallari nel ruolo dell'angelo, ispirato alla figura di Ulisse. Si tratta di un Ulisse al femminile che affronta il suo viaggio in mare aperto verso l'ignoto.  

"Mancanza-Purgatorio è un film sull'errare inteso nel suo doppio significato di sbagliare e vagare", dice il regista. 

In un ipotetico purgatorio contemporaneo un angelo naviga su un cargo che trasporta container in un viaggio verso l'ignoto mentre un gruppo di esseri umani si trova in un non luogo in attesa della possibile salvezza.
Accanto all'angelo ci sono gli abitanti della Terra, 17 attori non professionisti, scelti fra la comunità del quartiere Sant'Elia di Cagliari, grande periferia storicamente disagiata, nella quale parole come errare, possibilità di salvezza e riscatto hanno una risonanza concreta. 

La voce narrante di Mancanza-Purgatorio è di Sebastiano Filocamo.

Mancanza-Purgatorio segue il mediometraggio Mancanza-Inferno, girato a L'Aquila e presentato al Rotterdam International Film Festival 2014 e alla Biennale di Venezia 2014, settore Musica.

In questo video in esclusiva un estratto di Mancanza-Purgatorio:

Mancanza-Purgatorio: estratto del film di Stefano Odoardi

Ti potrebbe piacere anche

I più letti