James Bond, le sue 10 donne più belle
James Bond, le sue 10 donne più belle
Cinema

James Bond, le sue 10 donne più belle

Senza di loro, la vita di 007 sarebbe stata molto più grigia: sono le bellissime attrici che gli sono state accanto in 50 anni di film. Abbiamo scelto le più irresistibili: al primo posto, l'"uragano" Kim Basinger

Molte hanno cercato di fargli la pelle, altre gliel'hanno salvata. Eroiche o spietate, ma sempre bellissime: sono le Bond Girls, donne da favola che hanno contribuito in modo decisivo alla nascita di una leggenda chiamata 007. In cinquant'anni, a fianco dell'agente segreto abbiamo visto una sfilata impressionante di attrici stupende: sceglierne dieci è stata una tortura. Ci vuole un bel coraggio per lasciar fuori dalla classifica donne meravigliose come Claudine Auger, Jane Seymour, Britt Ekland, Corinne Clery, Famke Janssen, Rosamund Pike e Olga Kurylenko. Che dire? È la dura legge della Top 10, non c'è spazio per tutte. Ecco allora le magnifiche dieci.

1. KIM BASINGER (MAI DIRE MAI , 1983)

I puristi storceranno il naso, perché il film in questione non fa parte della filmografia ufficiale: si tratta di un remake non ufficiale di Thunderball, e a produrlo infatti non è stato il mitico Albert R. Broccoli. Visto però che il protagonista è 007, interpretato tra l'altro dal redivivo Sean Connery (re di tutti i Bond) lo inseriamo d'ufficio nella saga. E allora, medaglia d'oro per la sfolgorante Kim, non ancora consacrata a icona sexy del XX secolo (di lì a poco ci penserà Nove settimane e mezzo a incoronarla) ma già bellissima e di una sensualità devastante. Intepreta Domino, che la spia inglese contende al criminale di turno (Klaus Maria Brandauer): leggendaria la scena in cui Bond, fingendosi un massaggiatore, allunga le sue manacce sulla bionda preda, stesa languidamente su un lettino.

2. BARBARA BACH (LA SPIA CHE MI AMAVA , 1977)

Questa splendida modella americana è nota per due ragioni: è la moglie dell'ex Beatles Ringo Starr (stanno insieme da 31 anni) e ha vestito i panni del maggiore sovietico Anya Amasova in uno dei film più amati dai fan di Roger Moore. Come spia del Cremlino lavora accanto a 007 con grande dedizione ma, quando scopre che il collega inglese ha ucciso il suo fidanzato durante una missione, giura di vendicarsi: poi, però, cambia idea. Più che una donna, un miraggio di fascino ed eleganza.

3. SOPHIE MARCEAU (IL MONDO NON BASTA , 1999)

L'ex ragazzina del Tempo delle mele è diventata una milionaria con cattive frequentazioni: si chiama Elektra King, se la fa con un terrorista e, pur di ottenere i suoi obiettivi, non si ferma davanti a niente: prima seduce Pierce Brosnan, poi lo tortura minacciando di spezzargli l'osso del collo. Un po' stronzetta, insomma, ma bella come il sole.

4. HALLE BERRY (LA MORTE PUÒ ATTENDERE , 2002)

Come Bond Girl è referenziatissima: l'unica vincitrice di un Oscar come miglior attrice protagonista a lavorare con 007. La sua entrata in scena è uno spettacolare omaggio a Ursula Andress (vedi sotto): esce dal mare con un bikini che mozza il fiato, e comincia a fare le fusa con Brosnan. Attenti, però, non si tratta della solita bella da bar: Jinx (questo il nome del personaggio) è un agente dei servizi segreti americani.

5. URSULA ANDRESS (LICENZA DI UCCIDERE , 1962)

Giù il cappello davanti alla prima, indimenticabile ragazza di 007. Il suo personaggio si chiama Honey Rider, ha un due pezzi da urlo e cerca conchiglie sulla spiaggia, canticchiando Under the Mango Tree: Bond la guarda e resta secco. Noi, invece, pure.

6. DENISE RICHARDS (IL MONDO NON BASTA , 1999)

L'ex moglie di Charlie Sheen vince il premio speciale riservato al personaggio più improbabile di sempre, la scienziata Christmas Jones: con tutte quelle curve, sembra più che altro una coniglietta di Playboy. In ogni caso, è difficile dimenticarla.

7. CATERINA MURINO (CASINO ROYALE , 2006)

Daniel Craig incontra la strepitosa Solange alle Bahamas, e passa con lei una serata molto piacevole: peccato che, poco dopo, il fidanzato bandito le faccia la pelle. Non poteva mancare in questa classifica una testimonial del fascino latino. Poco da dire: l'attrice cagliaritana è veramente uno splendore.

8. HONOR BLACKMAN (MISSIONE GOLDFINGER , 1964)

Altra citazione quasi d'obbligo, per la travolgente pilota agli ordini del milionario fissato con l'oro. Già il nome del personaggio, Pussy Galore, è tutto un programma: non volendo eccedere in goliardia, si potrebbe tradurre più o meno "bona da morire". È l'unica Bond girl della storia ad essere più "vecchia" del protagonista: all'epoca delle riprese Connery aveva 34 anni, lei 36. Bellezza a parte, era un'attrice vera: aveva già lavorato con big del calibro di Richard Burton e Liz Taylor.

9. EVA GREEN (CASINO ROYALE , 2006)

Per essere un austero funzionario del Ministero del Tesoro inglese, la signorina Vesper Lynd non è messa tanto male: non a caso le riesce l'impresa di far sbroccare un rubacuori come Bond. Lanciata da Bernardo Bertolucci con The Dreamers, la Green con questo film spicca definitivamente il volo. Corpo da favola e occhi che inceneriscono: chi resiste a una così?  

10. GEMMA ARTERTON (QUANTUM OF SOLACE , 2008)

Nei panni dell'agente Fields, di stanza al consolato britannico in Bolivia, dovrebbe arrestare Bond e rimandarlo in patria. Invece, chi l'avrebbe mai detto, ci finisce a letto... Una delle attrici più in vista del nuovo cinema inglese si cimenta con 007, senza perdere l'aria simpatica che la caratterizza. Come quasi sempre, è bellissima.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti