Olycom
Cinema

Isabelle Adjani, la signora del cinema francese compie 60 anni - Foto

Di bellezza eterea e raffinata, ha lavorato coi migliori registi europei. La celebriamo in immagini

"Non è raro vedere le piccole truccatrici e parrucchiere piangere dietro le scenografie mentre ascoltano la recitazione della nostra giovane Adèle".

Così scriveva nel 1975 François Truffaut riferendosi alla commovente prova d'attrice di Isabelle Adjani in Adele H. - Una storia d'amore. Il padre della Nouvelle Vague rimase letteralmente avvinto dall'interpretazione della giovane attrice della Comédie-Française, tanto che la volle assolutamente per il suo film, anche se inizialmente aveva proposto il ruolo ad altre due attrici. 

Isabelle allora aveva vent'anni e già si era fatta notare in teatro come Agnès in L'École des Femmes di Molière e nel film Lo schiaffo (1974) di Claude Pinoteau.

Di bellezza eterea e raffinata, Isabelle Adjani è diventata una delle più grandi dame del cinema francese. Anche se la sua filmografia non è ampissima, è l'attrice transalpina ad aver vinto più Premi César, cinque. Ha collezionato anche due David di Donatello, un Orso d'argento e il premio per la migliore interpretazione femminile al Festival di Cannes. 

Ha lavorato con Roman Polanski ne L'inquilino del terzo piano (1976), con Werner Herzog in Nosferatu il principe della notte (1979), dov'era l'affascinante e sensibile Lucy, con Luc Besson nel popolare Subway (1985) accanto a Christopher Lambert. Accanto alla nostra Virna Lisi è stata La regina Margot nel film di Patrice Chéreau (1994). Recentemente l'abbiamo vista nel dramma Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano (2003) di François Dupeyron.

Si è anche avventurata nel mondo della musica, cantando con Serge Gainsbourg.

Nata il 27 giugno 1955 a Parigi, oggi compie 60 anni. La celebriamo in immagini.

Ti potrebbe piacere anche