Foto: Kris Dewitte
Cinema

Il giovane Karl Marx: il film di politica e rivoluzione di Raoul Peck - Video

Dal 5 aprile al cinema la storia del filosofo che firmò il Manifesto del Partito Comunista

Nell'anno del 200° anniversario dalla nascita di Karl Marx e nel 170° anniversario della pubblicazione del Manifesto del Partito Comunista, arriva nei cinema italiani (dal 5 aprile distribuito da Wanted con Valmyn) Il giovane Karl Marx, film del regista haitiano Raoul Peck, già autore del documentario I Am Not Your Negro candidato all'Oscar.

Nato il 5 maggio 1818 nella città tedesca Treviri, Karl Marx, filosofo rivoluzionario, è stato un personaggio affascinante e controverso. Il film ne ripercorre il pensiero, l'ardore e la passione politica. Lo interpreta l'attore tedesco August Diehl, già visto in Bastardi senza gloria e Il falsario - Operazione Bernhard.

All'età di 26 anni, Karl Marx (Diehl) si mette insieme alla moglie Jenny (Vicky Krieps, appena vista ne Il filo nascosto) sulla strada dell’esilio. Nel 1844 a Parigi conosce il giovane Friedrich Engels (Stefan Konarske), figlio del proprietario di una fabbrica, che studiava gli inizi del proletariato inglese. Engels, una specie di dandy, dà a Marx il pezzo mancante del puzzle che ricompone la sua nuova visione del mondo. Insieme, tra censura e raid della polizia, rivolte e sollevamenti politici, presiederanno alla nascita del movimento operaio, che fino a quel momento era per lo più disorganizzato e improvvisato. Un movimento che, guidato, contro ogni aspettativa, da due giovani uomini di buona famiglia brillanti, insolenti e perspicaci, diventerà la più totale trasformazione teoretica e politica del mondo dal Rinascimento.

In questo video in esclusiva un estratto del film Il giovane Karl Marx:

Il giovane Karl Marx: estratto del film di Raoul Peck

Ti potrebbe piacere anche

I più letti