Cinema

Ghostbusters - Acchiappafantasmi, 30 anni da cult: 5 cose da sapere

Il 21 novembre 1984 debuttava in Italia la commedia fantasy che ha fatto epoca. Il 18 e il 19 torna al cinema

1) Ghostbusters torna al cinema

Zaino protonico in spalla, fucile in mano, ghost-trap nei paraggi, trent'anni fa esordivano sul grande schermo come acchiappafantasmi Bill Murray, Dan Aykroyd, Harold Ramis e Ernie Hudson, iconici protagonisti della commedia fantasy diventata cult Ghostbusters - Acchiappafantasmi
Per festeggiare questo anniversario, il film di 
Ivan Reitman torna al cinema, il 18 e 19 novembre, in quasi 200 sale, in versione restaurata e digitalizzata 4k con Nexo Digital. Questo evento non è che una delle tante iniziative organizzate per festeggiare il trentennale, dall'uscita di edizioni speciali in blu-ray al tour dello spettacolo teatrale Ghostbusters Live - The Eighties Rock Musical
Il 2014 però è anche l'anno che ha visto venir meno uno dei componenti del mitico quartetto, Harold Ramis, il dott. Egon Spengler della finzione cinematografica. Le celebrazioni saranno anche un'occasione per ricordarlo.

2) Un reboot al femminile

Melissa McCarthy Melissa McCarthy Ansa/EPA/Michael NelsonI

A Ghostbusters - Acchiappafantasmi del 1984 seguì nel 1989 Ghostbusters II. Ora un nuovo film è in preparazione, un reboot che promette di sorprendere: avrà un cast al femminile e sarà diretto da Paul Feig, già regista di commedie hit al botteghino come Corpi da reato con Sandra Bullock e Melissa McCarthy. Proprio la McCarthy è una delle attrici che Bill Murray vedrebbe bene nel cast, ha detto l'attore a Entertainment Weekly, che ha suggerito anche altri nomi: Kristen Wiig, Emma Stone e Linda Cardellini.
Secondo Dan Aykroyd, che a lungo aveva tentato di dare il via a un terzo Ghostbusters, progetto abbandonato dopo la morte di Harold Ramis, il concetto delle donne acchiappafantasmi è vincente: "Ho sempre voluto delle signore Ghostbusters. Sono emozionato nel poter vedere quello che farà Paul Feig". 
Reitman ne sarà produttore. Inizio delle riprese previsto per il 2015.

3) Belushi, Candy e Murphy i Ghostbusters originali

John Belushi John Belushi (a sinistra) e Dan Aykroyd in "The Blues Brothers" Ansa

Ghostbusters è nato dalla passione per il paranormale di Dan Aykroyd (anche sceneggiatore insieme a Harold Ramis). Era stato ideato per essere interpretato con John Belushi, John Candy e Eddie Murphy.
Nel 1982 però John Belushi, fratello di Jim e grande amico di Aykroyd con cui recitò in The Blues Brothers (1980), morì a 33 anni per un cocktail di droghe: la sua scomparsa prematura ritardò il film di due anni. La sua morte e l'impossibilità di Candy e Murphy di legarsi al progetto ha portato alla versione e ai protagonisti che conosciamo. Un cast che comprende anche Sigourney Weaver e Rick Moranis.

4) Com'è nato Ghostbusters

Dan Aykroyd Dan Aykroyd Robin Marchant/Getty Images

Aykroyd ha basato Ghostbusters sulla lettura della Storia dei fantasmi scritta da suo padre Peter H. Aykroyd, sui libri di J.B. Rhine e William G. Roll, e sugli studi del Maimonides Dream Laboratory. Hanno influenzato la sua sceneggiatura anche le commedie sui fantasmi degli anni '30, con i comici Abbott e Costello (i Gianni e Pinotto italiani), Bing Crosby e Bob Hope, la serie di film Bowery Boys: "Tutti facevano film di fantasmi", ha detto a Entertainment Weekly, "io ho solo pensato di farci una commedia ma basandola sulla ricerca reale".

5) L'accoglienza nel 1984

Era giovedì 7 giugno del 1984 quando ad Hollywood fu proiettata, alla presenza del cast, la prima di Ghostbustersun film destinato a far epoca, un successo planetario capace di travolgere il botteghino incassando oltre 400 milioni di dollari e inondando il mercato con magliette, gadget, cuscini, giochi, tazze personalizzate e con la sua scoppiettante colonna sonora (il singolo Ghostbusters firmato da Ray Parker Jr entrò nelle chart di mezzo mondo rimanendo per 3 settimane alla vetta assoluta alle classifiche USA). In Italia la commedia cult arrivò al cinema il 21 novembre 1984.
Tra le recensione dell'epoca ricordiamo quella di Newsweek: "Ogni membro del cast concorre allo stesso obiettivo di follia rilassata. Ghostbusters è una meravigliosa assurdità estiva". E Hollywood Reporter: "La trama può essere primitiva, ma è sviluppata con molto più stile e raffinatezza di quanto ci si potrebbe aspettare dai creatori di Animal House e Polpette; un cenno particolare ai montatori Sheldon Kahn e David Blewitt per il ritmo sostenuto della commedia e dell'azione".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti