Avamposti - Dispacci dal confine: tutto sulla docuserie in onda sul Nove
Ufficio Stampa Mn
Avamposti - Dispacci dal confine: tutto sulla docuserie in onda sul Nove
Televisione

Avamposti - Dispacci dal confine: tutto sulla docuserie in onda sul Nove

Cinque puntate per raccontare la quotidianità delle Stazioni dell'Arma dei Carabinieri, tra periferie, narcomafie e gli illeciti di piccoli e grandi criminali. In onda dal 2 settembre alle ore 21.20 sul Nove e in anteprima su Dplay Plus

Cos'accade in quelle periferie dove la divisa di un Carabiniere diventa l'unico punto di riferimento e il solo rappresentante dello Stato di diritto? Comincia con questa domanda il racconto di Avamposti – Dispacci dal confine, la docuserie in onda dal 2 settembre alle ore 21.20 sul Nove (in anteprima su Dplay Plus), cinque puntate che svelano da un punto di vista inedito la quotidianità delle Stazioni dell'Arma dei Carabinieri in alcune delle «zone calde del paese», dal Rione Sanità di Napoli al Bosco di Rogoredo, a Milano. Firmato da Claudio Camarca, il progetto è realizzato da Clipper Media in collaborazione con i Carabinieri.

Avamposti-Dispacci dal confine, al via la docuserie sul canale Nove

Parte dalla «caccia ai nuovi clan» nel Rione Sanità di Napoli il racconto di Avamposti-Dispacci dal confine: per contrastare il potere dei clan, che hanno trasformato i bassi del rione in tante piazze di spaccio, i Carabinieri della Compagnia Stella devono blindare ogni angolo del quartiere, colpire le attività criminali e riprendersi il territorio. Gli «Avamposti» sono proprio questo, stazioni dei Carabinieri che si trovano al confine tra la società civile e il margine estremo della disgregazione sociale dove le forze dell'ordine devono affrontare tutti i giorni le vicende di tanti esclusi, i traffici delle narcomafie e gli illeciti di piccoli e grandi criminali.




Le anticipazioni sulle cinque puntate Avamposti-Dispacci dal confine

Avamposti – Dispacci dal confine è uno scatto lucido sulla realtà delle periferie italiane, quelle dove i Carabinieri spesso rappresentano l'unica istituzione dello Stato e la divisa diventa l'unico punto fermo cui rivolgersi. Dopo Napoli, la docuserie si sposterà nel bosco della droga di Rogoredo, a Milano, poi ancora nella Roma criminale di San Basilio, passando per i ragazzi del quartiere Zen di Palermo (tra arresti rocamboleschi e tanta voglia di cambiare le cose) fino a raccontare la cosiddetta «quarta mafia» che impesta con violenza la zona del foggiano, raccontata attraverso lo sguardo dei Carabinieri di Cerignola.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti