Lana Del Rey Blue Banisters
Universal
Lana Del Rey Blue Banisters
Musica

Lana Del Rey, Blue Banisters: il bello della musica "nuda"

Piano ballad, arrangiamenti raffinati e una voce sottile ma intensa: la bellezza di un disco che arriva potente senza alzare inutilmente il volume del "rumore"

Nel suo secondo disco del 2021 Lana Del Rey dimostra ancora una volta che i sedici milioni di album venduti finora sono il frutto di una scelta chiara e non reversibile. E cioè avere un'identità ben definita. quella di un'artista che seduce senza alzare la voce. Blue Banisters è ancora una volta un viaggio dentro di sé, realizzato in una fase dove la Del Rey ha fortemente voluto prendere le distanze dai social e dal loro eco senza fine.

Blue Banisters è essenzialmente un album di piano-ballad interpretate con gusto e personalità, differente nell'approccio rispetto a Chemtrails Over The Country Club. C'è un senso di languida dolcezza sia nella opener, Text Book, che racconta il corteggiamento come una sorta di danza, sia nella riuscita title track. Arcadia, invece, è uno dei pezzi più catchy del disco, mentre Interlude - The Trio è un evidente omaggio al mood morriconinano dell'era western.

Assolutamente intrigante l'arrangiamento che accompagna Thunder in cui si avvertono gli echi dei suoi primi album e di un singolo come Blue Jeans. Taylor Swift ha definito Lana "l'artista più influente del pop". E in un certo senso l'ex country star ha ragione perché in questo momento la musica della Del Rey si stacca da tutto il resto della scena contemporanea andando dritta e convinta verso una formula sonora che ci piace definire "musica nuda". Nuda proprio per la sua distanza dalle produzione pompose e inutilmente "rumorose" che accompagnano quasi tutti i dischi di presunto successo, quelli che vengono definiti tali sull'onda di milioni di clic in streaming. Quei dischi che hanno una tracklist di sedici brani con altrettanti featuring, quasi a voler confondere le acque, a nascondere l'artista che si presenta come titolare del disco.

In Blue Banisters ci sono voce, capacita interpretativa e qualità di scrittura. E soprattutto la voglia di arrivare nelle viscere di chi ascolta senza giocare facile, costruendo brani che vanno ascoltati e riascoltati. Per il piacere di regalarsi musica che sappia un po' stupire, dove dopo la prima strofa non puoi già iniziare a canticchiare il ritornello perché tanto è già evidente come va a finire...

Lana Del Rey - Blue Banisters (Official Video) www.youtube.com

Ti potrebbe piacere anche

I più letti