Ansa
Musica

I migliori festival estivi rock e jazz

Le più interessanti rassegne musicali da Nord a Sud, con le esibizioni di Manu Chao, Manu Katché, Michael League, Enrico Rava, Calibro 35, Diodato, Elisa ed Elodie

Quella del 2020 sarà ricordata un'estate anomala per la musica, privata, a causa della pandemia, dei grandi concerti negli stadi e nelle arene estive. Le normative anti Covid-19 permettono comunque lo svolgimento di concerti all'aperto con un massimo di 1.000 spettatori, opportunamente distanziati, così alcune rassegne, nonostante le difficoltà logistiche, hanno ripensato i loro programmi con dei cartelloni che garantiscono, al tempo stesso, sicurezza e qualità musicale. Abbiamo scelto alcuni dei festival più interessanti, tra rock e jazz, una lista che sarà aggiornata costantemente durante l'estate.

No Borders

Il No Borders Festival, che si svolge tra le montagne friulane, al confine tra Italia, Austria e Slovenia, è un contenitore di esperienze musicali che non ha delimitazioni per quanto concerne il genere musicale, spaziando dalla musica classica al jazz, né di appartenenza sociale o geografica degli artisti invitati. Dopo aver ospitato artisti del calibro di Luka Sulic e Brunori SAS, il No Borders vedrà le esibizioni di Diodato (31 luglio), Elisa (1 agosto), Remo Anzovino e Mario Biondi (2 agosto), Manu Chao (7 agosto) e Mannarino (8 agosto).

Grado Jazz 2020

GradoJazz si propone, quest'anno, di rispondere all'urgenza di un nuovo inizio, uno sguardo "oltre" il Corona Virus, con cinque serate di concerti nel rinnovato Parco delle Rose a Grado. L'apertura è affidata (martedì 28 luglio, alle 20) ai Quintorigo, con il progetto "Between the Lines". La serata continua alle 22 con Michael League & Bill Laurance (contrabbasso e pianoforte), anime del collettivo degli Snarky Puppy, vincitori di diversi Grammy, tra i più innovativi esploratori sonori degli ultimi anni. Mercoledì 29 luglio tocca ad Alex Britti, protagonista della scena musicale italiana da vent'anni anni con successi pop, ma anche virtuosismi chitarristici intrisi di sonorità jazz e blues. Giovedì 30 luglio alle 20 sale sul palcoscenico il duo Musica Nuda, formato da Petra Magoni (voce) e Ferruccio Spinetti (contrabbasso), che da 17 anni continuano a incantare con sofisticati arrangiamenti ed evoluzioni vocali di alto livello. Alle 22 una prima assoluta, con due grandi donne del jazz italiano per la prima volta insieme: la pianista Rita Marcotulli e Chiara Civello (voce e chitarra), supportate dal violoncello di Marco Decimo. Venerdì 31 luglio Paolo Fresu, porta a Grado "Re-wanderlust", progetto composto da vecchie e nuove composizioni dello storico Quintetto, nato nel 1984 per volontà di Fresu e Roberto Cipelli. Finale in grande stile, sabato 1 agosto con un doppio concerto: alle 20 "Confirmation" 5et feat. Francesco cafiso – celebrando Charlie Parker (1920 – 2020). A chiudere GradoJazz è il piano solo di Stefano Bollani (sempre il primo agosto, alle 22) con il suo nuovo progetto "Piano Variations on Jesus Christ Superstar": una versione totalmente inedita e interamente strumentale dell'opera rock di Andrew Lloyd Webber che custodisce, come un tesoro, l'originale.

Torino Jazz Festival

L'ottava edizione del Torino Jazz Festival, sempre diretto da Diego Borotti e Giorgio Li Calzi, a causa del forzato stop determinato dall'emergenza epidemiologica Covid-19 durante i mesi in cui era previsto, aprile e maggio, avrà una nuova doppia programmazione: estiva, da venerdì 21 a domenica 30 agosto, e autunnale, da venerdì 2 a domenica 11 ottobre. Il TJF estivo, che si terrà dal 21 al 30 agosto, fa parte della rassegna Torino a Cielo Aperto, il ricco cartellone di eventi culturali e ricreativi diffusi su tutto il territorio il cui obiettivo è invitare i cittadini a riappropriarsi degli spazi pubblici e dei parchi dopo il lockdown (www.torinoacieloaperto.it).La rassegna unirà, nei dieci giorni consecutivi di programmazione, grandi artisti internazionali e italiani a musicisti meno conosciuti ed emergenti. Il tutto sotto il segno della assoluta qualità e originalità presentando quattro produzioni originali e due esclusive.Sul palcoscenico si susseguiranno le esibizioni (alcune delle quali realizzate in esclusiva per il TJF) di Enzo Favata Glocal Report Quartet (venerdì 21 agosto); Manu Katché (sabato 22 agosto) Roberto Gatto Perfect Trio e Valerio Mastandrea (domenica 23 agosto); Souad Asla (lunedì 24 agosto); Antonio Farao' Trio; (martedì 25 agosto) Cafiso / Cigalini / Davis (mercoledì 26 agosto); Paolo Fresu & Daniele Di Bonaventura+Cbs Trio (giovedì 27 agosto); Marc Ducret Metatonal - unica data italiana (venerdì 28 agosto); Gianni Coscia/Enrico Rava (sabato 29 agosto); Daniele Sepe - Special Guests Hamid Drake e Roy Paci (domenica 30 agosto).

Cuori Impavidi (Milano)

Dopo che è saltato, causa Covid-19, il tradizionale appuntamento con il festival Miami, con il meglio della musica indipendente italiana, gli organizzatori hanno ideato la rassegna Cuori impavidi alle tribune dell'Idroscalo di Milano. Dopo il concerto di Generic Animal del 16 luglio ci sarà spazio, tra gli altri, per Dardust (30 luglio), Pop X (6 agosto), Tre Allegri Ragazzi Morti (20 agosto) e Francesca Michielin (27 agosto). La rassegna si chiuderà il 10 settembre con un artista ancora da annunciare.

Blues Around (Pistoia)

Blues Around è una versione ridotta e tutta italiana dello storico Pistoia Blues, uno dei festival più longevi in Italia. Dopo le esibizioni di Bud Spencer Blues Explosion e Edorado Bennato, in Piazza Duomo si alterneranno Eugenio in Via di Gioia, reduci dalla kermesse sanremese dove hanno portato il loro folk pop stralunato (30 luglio), il cantante e chitarrista Alex Britti insieme alla sua magica chitarra blues (31 luglio), i Negrita in formazione acustica, con Pau, Drigo e Mac che ripercorreranno unplugged i migliori brani della loro carriera (1 agosto) e gran finale con i Calibro 35, superband dell'alternative italiano formata da Enrico Gabrielli alle tastiere e ai fiati, Massimo Martellotta alla chitarra, Fabio Rondanini alla batteria e Luca Cavina al basso coadiuvati dalla produzione di Tommaso Colliva (6 agosto). In scaletta i tributi al grande Ennio Morricone, Luis Bacalov e Armando Trovajoli, oltre ad alcuni brani originali del loro travolgente album Momentum.

Disco Diva (Gabicce)

Disco Diva, la maggiore rassegna italiana dedicata alla disco music, torna ad agosto in un'edizione straordinaria all'insegna della solidarietà, con due eventi tutti da ballare che andranno in scena il 28 e 29 agosto nella suggestiva venue di Gabicce Monte. "La scelta di questo 2020 così difficile per tutto il mondo, è stata quella di coniugare il potere della musica a sostegno della solidarietà per coloro che sono stati particolarmente colpiti dal covid 19, in particolare la citta di Bergamo- spiega Cristina Tassinari, conduttrice televisiva e art director del festival- Non a caso quest'anno abbiamo deciso di organizzare due serate sempre con il nostro filone artistico di altissimo livello, integrato con risvolti culturali e sociali". Per questo il 28 e 29 agosto in piazza Valbruna a Gabicce Monte verranno allestite due cene esclusive a numero chiuso (prenotazione obbligatoria), di cui parte parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza al Fondo di Mutuo Soccorso del Comune di Bergamo, promosso dalla Fondazione Teatro Donizetti, per sostenere chi è stato colpito dal covid 19 e che è in maggiore difficoltà. La serata del 28 agosto, dopo il dj set di Checco Tassinari e la presentazione del libro "La Storia della Disco Music" di Andrea Angeli Bufalini e Giovanni Savastano, vedrà protagonista il live di Lenny Zakatek, voce di The Alan Parsons Project & Gonzales, Skeye Bergamo, band di musicisti bergamaschi capitanata da Massimo Numa con guest Stuart Elliot, batterista della formazione Alan Parsons, che ripercorreranno la storia di questa grandissima band. La serata di sabato 29 agosto sarà la volta del live di Alan Sorrenti, artista italiano conosciuto in tutto il mondo per i suoi successi, tra i quali Figli delle Stelle e Tu sei l'unica donna per me, e l'artista internazionale Christine Wiltshire singer disco, che nel 1978 divenne famosa per le hit mondiali Keep on Jumping e Weekend con il gruppo Musique, Phreek e Poussez! prodotto da Patrick Adams, tracce divenute cult nel mondo del clubbing newyorchese. Gli artisti si esibiranno live accompagnati dalla Dino Gnassi Corporation. Entrambe le serate saranno seguite in diretta nazionale da Radio Studio Più e Radio 60' 70' 80'.

Umbria Jazz (Perugia)

Umbria Jazz presenta quest'anno, Jazz in August, una manifestazione più raccolta rispetto al solito, che si terrà tra il 7 e il 10 agosto a Perugia, Piazza IV Novembre, con solo posti a sedere pre-assegnati e distanziati come previsto dalla normativa in materia di contrasto alla diffusione del coronavirus, per una capienza fissata in 227 persone. Il programma è comunque di ottimo livello, come nella tradizione di Umbria Jazz. Venerdì 7 agosto si alterneranno a partire dalle 21.30 Greta Panettieri Quartet con ospite Max Ionata e The Good Fellas Gangsters of Swing, sabato 8 agosto a partire dalle 19 Nico Gori Swing Tentet, Stefano Bollani e Funk Off, domenica 9 agosto dalle 19 Mauro Ottolini Ottovolante Orchestra "Tributo a Fred Buscaglione", Enrico Rava Special Edition Septet e Funk Off. Chiusura il 10 agosto, dalle 19.30, con Gianluca Petrella Cosmic Renaissance, Gino Paoli e Danilo Rea con ospite Fabrizio Bosso, Funk Off.

Casa del Jazz Reloaded (Roma)

Il grande jazz, in tutte le sue sfumature, sarà protagonista nella cornice di Villa Osio, nei pressi della mura di Porta Ardeatina, per la rassegna Casa del Jazz Reloaded, ospitati nell'ampio giardino della Casa del Jazz. Davvero ricco il programma, che si protrarrà fino alla fine di settembre. In cartellone Max Ionata Hammond Trio (28 luglio), Arisa (29 luglio), Cinzia Tedesco "Rite Time" (31 luglio), Queen Mania Rapsody (2 Agosto), Quintetto Cafiso (3 agosto), Julian Oliver Mazzariello Trio (4 agosto), Roberto Gatto Quartet (5 agosto), Giovanni Tommaso "Bassoprofilo" (7 agosto), Pinocchio (9 agosto), Omaggio a Gianni Sanjust (25 agosto), Fabio Mariani e Antonio Onorato (26 agosto), Luca Velotti 4Tet (27 agosto), Luca Filastro Quintet (28 agosto), Fabio Zeppetella Quartet (29 agosto), Roberto Ottaviano (1 settembre), Claudio Fasoli Samadhi Quartet (4 settembre), Eric Seva, Aires Tango (5 settembre), Dinosauri, Voci Leggere, Vincent Peirani, Serena Fisseau (6 settembre), 'Continuum & Singularity': Joachim Florent, Anaïs Drago, Livio Bartolo, Francesco Fiorenzani, Francesca Remigi, Gianluca Petrella Trio (6 settembre), Nosax Noclar, Sconfinato (7 settembre), Danilo Rea, Erik Truffaz, Sandrine Bonnaire (8 settembre), Nick The Nightfly (11 settembre), Riccardo Del Fra Moving People Quartet (19 settembre), Kurt Rosenwinkel Standards Trio (24 settembre).

Auditorium Parco della Musica Reloaded (Roma)

L'Auditorium Parco della Musica, la grande struttura ideata da Renzo Piano nel quartiere Flaminio che da poco è stata intitolata a Ennio Morricone, ha dovuto, a causa del Covid-19, cambiare completamente programma (in cartellone spiccavano nomi come Nick Cave, Beck e Paul Weller), puntando sui migliori nomi italiani in tour. Dopo le fortunate esibizioni di Max Gazzè, Diodato, Stefano Bollani e Irene Grandi, nei prossimi giorni sul palco della Cavea saliranno Paolo Fresu Quintet e Roberto Negro Dadada Trio (30 luglio), Daniele Silvestri (1,2, 3 agosto), La Notte del Caffè - Dai canti dell'antico mare al sufismo (4 agosto), Enzo Avitabile (5 agosto), Ballo! Ambrogio Sparagna Opi (7 agosto), The lamb lies down on Broadway 2.0 (24 agosto), Etno Jazz Night Indaco Project/ Tupa Ruja (25 agosto), Bungaro/Buonocore/De Souza (26 agosto), Pink Floyd Legend Day (27 agosto), The Beatbox e Carlo Massarini (28 agosto), Mogol in Emozioni (31 agosto), Marco Masini (1 settembre), Colapesce Dimartino (5 settembre), Marina Rei (7 settembre), Il muro del canto (8 settembre).

Villa Celimontana (Roma)

Quest'anno il Village Celimontana pende il via in grande stile con il Roman Classic Jazz Festival a cura di Lino Patruno, icona del jazz italiano nel mondo. Un Festival nel Festival, un percorso che racconterà il passaggio dal dixieland alla musica swing. Dal 7 al 22 agosto aprirà proprio Emanuele Urso "The King of Swing", sabato 8 agosto il concerto del grande clarinettista abruzzese Bepi D'Amato, e domenica 9 Lino Patruno darà inizio al primo dei 3 appuntamenti che ci condurranno in una passeggiata nel tempo, con al suo fianco il violinista siciliano Mauro Carpi nei panni di Joe Venuti, con racconti, aneddoti legati ai grandi del jazz come solo Lino Patruno può fare. Nelle giornate successive invece saliranno sul palco i Dixie Flyer Passengers, Pepper and the Jellies, il cantante e trombettista di Boston Michael Supnick con la sua Sweetwater jazz band, Dr Jazz & Dirty Bucks Swing Band, la Swing Valley Band di Giorgio Cuscito e tanti altri.

Festival TolfArte (Tolfa)

Nato nel 2005 come ponte di incontro tra la tradizione artigianale e artistica locale, l'arte di strada e l'arte contemporanea e sperimentale, il TolfArte ha mantenuto le sue peculiarità, diventando un punto di riferimento per gli eventi del settore. Organizzato dall'Associazione di Promozione Sociale TolfArte in stretta collaborazione con il Comune di Tolfa, con il sostegno della Regione Lazio e con la direzione artistica di Claudio Coticoni (Scuderie MArteLive), la manifestazione ospiterà come sempre un'ampia sezione dedicata alle compagnie di ricerca, a nuovi contesti, nuovi linguaggi artistici e band inedite. I protagonisti di TolfArte 2020, sul palco della Villa Comunale, saranno l'8 agosto Andrea Rivera con il suo divertente monologo tra musica e teatro e Peppe Voltarelli il 7 agosto con lo spettacolo di teatro-canzone "Planetario", al Polo Culturale il 9 agosto l'attore Edoardo Pesce - vincitore del David di Donatello per il ruolo nel pluripremiato film di Matteo Garrone "Dogman", Lorenzo Kruger (Nobraino), la compagnia acrobatica "eVenti Verticali" che venerdì 7 agosto in piazza Vittorio Veneto darà vita al suggestivo spettacolo di acrobatica aerea "Quadro", con evoluzioni in aria a 30 metri di altezza. Tra le personalità internazionali il noto artista cileno Mr Divynetz, ex performer del Cirque du Soleil, grande protagonista della 16a edizione con la sua Ruota Cyr. Tra gli altri artisti in programma nel weekend 7-8-9 agosto: le sperimentazioni vocali di Gianluca Secco - vincitore della targa Miglior interpretazione NuovoImaie al Premio Tenco 2016, la street band Lestofunky, Dely De Marzo, la performance di Fuoco e poesia di Fokoloko, la Piccola Grande Aurora, Musica Muta, Vincenzo Bencini, Niccolò Nardelli (vincitore Biennale MArteLive 2019) e Daniele Romeo con i Ritratti Musicali improvvisati.

Time In Jazz (Berchidda)

La trentatreesima edizione del festival Time in Jazz è in programma dal 9 al 16 agosto, tra Berchidda (Ss), il paese natale del suo direttore artistico, Paolo Fresu, e gli altri centri e località del nord Sardegna che fanno parte del suo circuito: Arzachena, Bortigiadas, Budoni, Bulzi, Ittiri, Loiri Porto San Paolo, Luogosanto, Mores, Nulvi, Olbia, Ploaghe, San Teodoro, Telti, Tempio Pausania e Porto Rotondo. Sotto il titolo "Anima • Ànemos", l'edizione che viaggia sulla simbologia del numero trentatré ospiterà sul palco centrale del festival, quello allestito nella piazza del Popolo a Berchidda, nomi di primissimo piano della scena jazzistica nazionale: di scena, martedì 11 agosto, Paolo Fresu alla testa del Devil Quartet, con Bebo Ferra alla chitarra, Paolino Dalla Porta al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria; mercoledì 12 riflettori puntati su Rita Marcotulli in trio, con Ares Tavolazzi al contrabbasso e Israel Varela alla batteria; un'altra protagonista del jazz italiano, la cantante Cristina Zavalloni, al centro della serata di giovedì 13, accompagnata da Cristiano Arcelli al sax alto, Daniele Mencarelli al basso elettrico e Alessandro Paternesi alla batteria; venerdì 14, sarà la volta del quartetto di Fabrizio Bosso e Rosario Giuliani, con Alberto Gurrisi all'organo Hammond e Marco Valeri alla batteria ad affiancare il trombettista torinese e il sassofonista di Terracina nel progetto "Connections"; la sera di Ferragosto tiene invece banco il gruppo Voodoo Sound Club del sassofonista Guglielmo Pagnozzi con Roy Paci ospite della formazione accanto a Davide Angelica (chitarra elettrica), Alessandro Trebo (synth), Salvatore Lauriola (basso elettrico), Gaetano Alfonsi (batteria) e Danilo Mineo (percussioni). Daniele Silvestri (piano, chitarra e voce), accompagnato da Marco Santoro (tromba e fagotto), sarà invece il protagonista, domenica 9 agosto, di uno degli appuntamenti più attesi di ogni edizione di Time in Jazz: il concerto dedicato a Fabrizio De André a L'Agnata, in quella che fu la dimora del grande cantautore genovese nei pressi di Tempio Pausania. Oltre a quello dell'11 con il Devil Quartet nella sua Berchidda, altri due impegni attendono Paolo Fresu, che sarà di scena in trio con Marco Bardoscia e il pianista Dino Rubino alle prese con le musiche di "Tempo di Chet" (per l'ultimo atto del festival, al tramonto del 16 agosto, alla Laguna di San Teodoro), e alla testa del suo quintetto (il 10 sera ad Arzachena), una delle formazioni più longeve nel panorama del jazz, con i suoi trentasei anni di attività; accanto a Fresu, i membri storici: Tino Tracanna ai sax, Roberto Cipelli al pianoforte, Attilio Zanchi al contrabbasso e Ettore Fioravanti alla batteria.

Locus Festival (Locorotondo)

Se la Puglia è la regione più musicale d'Italia, oltre al successo di artisti come Negramaro, Diodato, Emma Marrone, Boomdabash e Alessandra Amoroso, lo si deve anche alla ricca programmazione dei festival, di cui il Locus è uno dei fiori all'occhiello per la qualità della sua proposta musicale. La kermesse si svolgerà dal 7 al 15 agosto nella Masseria Ferragnano di Locorotondo, tranne due appuntamenti, il live in acustico di Niccolò Fabi (7 agosto) e quello di Vinicio Capossela (8 agosto) che si svolgeranno nel fascinoso scenario del Parco Archeologico Egnazia a Fasano. Per gli appassionati di foto, è imperdibile la mostra di mostra di Guido Harari, Sonica, visitabile dal 9 al 23 agosto. Tra i live più attesi spiccano quelli di Calibro 35 (10 agosto), Michael League e Bill Laurance degli Snarky Puppy (11 agosto), Ghemon (12 agosto), Colapesce e Antonio Dimartino (13 agosto), The Comet is Coming (14 agosto) Michael League e Bill Laurance degli Snarky Puppy. Il 15 agosto festa di chiusura in Contrada Pilone a Ostuni, con il dj set di Napoli Segreta.

Indiegeno Fest (Tindari)

La settima edizione dell'Indiegeno Fest, che si svolge nella suggestiva cornice del Teatro Greco di Tindari, sulla costa messinese della Sicilia, sarà all'insegna dei supereroi, almeno a giudicare dalle accattivanti grafiche in stile cartoon del programma. Il tradizionale appuntamento con il concerto all'alba sarà affidato, alle 4 di mattina del 4 agosto, a Diodato, fresco vincitore del Festival di Sanremo con la sua emozionante Fai Rumore. In apertura Brando Madonia e Any Other. Vincitrice morale dell'ultima edizione di Sanremo è probabilmente Elodie, la cui Andromeda, realizzata insieme a Mahmood e Dardust, è stata una delle canzoni più ascoltate in radio, protagonista del concerto serale del 5 agosto, introdotto da Blank.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti