Musica

L'album del giorno: De André-Pfm il concerto ritrovato

Genova, 1979: lo storico concerto per la prima volta in vinile e cd. Restaurato e masterizzato. Un capolavoro

Fabrizio De Andrè & PFM - Il concerto ritrovato è la versione audio del docufilm tratto dal filmato dello storico concerto di Genova del 1979, proiettato nel sale dei cinema con grande successo. In sostanza, la riscoperta recente di un pezzo fondamentale della storia della musica italiana.

Rivive quindi in cd e vinile la magia di quell'incontro tra due mondi diversi. Un azzardo che ha dato vita ad uno dei tour italiani più importanti di sempre. Mettendosi all'ascolto del cd, o ancor meglio del doppio 33 giri, si viaggia nel tempo ripiombando nell'atmosfera del Padiglione C della Fiera di Genova. Proprio lì, davanti a un evento speciale: la contaminazione tra l'universo rock e quello poetico del cantautore genovese. Due attitudini, due modalità espressive, che messe insieme, hanno prodotto bellezza senza tempo.

Una bellezza che oggi rivive con un sound rinnovato, frutto del minuzioso lavoro di restauro e masterizzazione. Come racconta il comunicato di presentazione del disco: «ll concerto era stato registrato con tecnica multipista. L'audio era quasi totalmente monofonico ed in alcuni tratti completamente distorto. Dopo una prima operazione di restauro del materiale, sono state ricreate le condizioni di allora, montando un impianto all'interno di un hangar e riproducendo il concerto, generando un fronte sonoro simile all'originale, e registrandolo con microfoni ambientali. Il nuovo file stereofonico creato è stato poi oggetto di diverse trasformazioni per mettere in luce, nei limiti del possibile, quegli elementi che all'interno del mix originale erano stati bilanciati, quella volta in modo discutibile, per compensare le problematiche ambientali del concerto. Alcuni brani, risultanti completamente distorti nella registrazione originale, hanno subito trattamenti più intensivi di restauro e, nei casi peggiori, si è ricorsi all'estrazione dei singoli strumenti e al trattamento separato di questi. Successivamente sono stati re-mixati tra loro mantenendo gli equilibri simili al mixato originale».


Fabrizio De André e PFM. Il concerto ritrovato www.youtube.com


Tutto questo per dire che Il concerto ritrovato è molto più di un album vintage. È un disco da ascoltare e riascoltare per cogliere le mille sfumature degli arrangiamenti della PFM. Per perdersi ancora una volta nella grandezza vocale di Fabrizio e delle sue canzoni. Tutte bellissime, ma forse una più delle altre, Amico Fragile, qui proposta in una long version con intermezzi di puro progressive rock. Splendida.

Questa la tracklist: La canzone di Marinella; Andrea; Maria nella bottega del falegname; Il testamento di Tito; Un giudice; Giugno '73; La guerra di Piero; Amico fragile; Verranno a chiederti del nostro amore; Zirichiltaggia; Rimini; Via del campo; Avventura a Durango; Sally; Bocca di rosa; Volta la carta; Il pescatore.

La band: Fabrizio De André, voce, chitarra; Franz Di Cioccio, batteria, percussioni, marimba, crotali; Patrick Djivas, basso; Franco Mussida, chitarra elettrica, chitarre acustiche 6 e 12 corde, voce; Flavio Premoli, tastiere, sintetizzatori, chitarra 12 corde, voce, fisarmonica; Lucio Fabbri, violino, percussioni; Roberto Colombo, tastiere, sintetizzatori, chitarra acustica, voce, percussioni. Arrangiamenti PFM.


Ti potrebbe piacere anche

I più letti