Al Bolzano Festival Bozen Rachmaninov incontra i Queen
Al Bolzano Festival Bozen Rachmaninov incontra i Queen
Musica

Al Bolzano Festival Bozen Rachmaninov incontra i Queen

Tutti gli eventi musicali del festival altoatesino a partire dal 6 agosto quando li pianista Giuseppe Caldarolo eseguirà il repertorio del grande compositore russo e le canzoni della band di Freddie Mercury

Il Bolzano Festival Bozen si reinventa nel 2020 con un cartellone di eventi musicali che invita a riconnettersi con i tempi e gli spazi più suggestivi della città altoatesina.

Fino al 29 agosto si alterneranno quasi ogni giorno molti appuntamenti musicali: ensemble dell'Orchestra Haydn nelle piazze e nei cortili; recital pianistici all'aperto con i vincitori italiani del Busoni; film musicali trasformati in happening, il ritorno dell'energia della EUYO e la GMJO, le orchestre giovanili nate dal sogno di Claudio Abbado, e una rassegna su strumenti storici nelle chiese della città.

Il NOI Techpark di Bolzano, parco scientifico e tecnologico di Bolzano, ospiterà numerosi eventi del Festival. Fra questi Cinema meets Opera, ciclo di serate (fino al 14.08) dedicate all'opera sul grande schermo presentato da Saimir Pirgu, tra le stelle più brillanti nel firmamento operistico internazionale, che si esibirà accompagnato al pianoforte.

Il pianista Giuseppe Andaloro (6.08) farà incontrare un mostro sacro della classica, Sergej Rachmaninov, con una delle band più iconiche della storia, i Queen. Il programma si aprirà con la Sonata per pianoforte No.2 del compositore russo per attraversare lo spazio a tempo di rock e far vibrare i tasti del pianoforte sulle note di Innuendo, Bohemian Rhapsody, Show Must Go On e altri intramontabili successi della band inglese.


Il pianista Giuseppe AndaloroErnesto Casareto


La European Union Youth Orchestra e la Gustav Mahler Jugendorchester, nate entrambe da una visione di Claudio Abbado per la formazione degli orchestrali del futuro, tornano a Bolzano con due concerti speciali.

Gianandrea Noseda guiderà i giovani talenti della EUYO, a cui si unirà Beatrice Rana, stella tutta italiana del pianismo internazionale, per un programma dedicato a Beethoven e Schubert (18.08).

Il nuovo progetto della Gustav Mahler Jugendorchester (21.08) prende forma con un cast più ridotto, senza abbandonare il proprio respiro internazionale. Insieme al soprano Angela Denoke, il direttore Tobias Wögerer, guiderà i suoi musicisti in un programma omaggio a Claudio Abbado e al suo incessante desiderio di unire i popoli attraverso la musica.

Antiqua, il festival internazionale di musica antica, presenterà una serie di concerti gratuiti (3, 5, 12, 17, 26 agosto). Il tema sarà lo spazio, che verrà sfruttato al massimo nei luoghi sacri della città. La violinista Leila Schayegh dialogherà con il clavicembalo di Claudio Astronio esplorando partiture di autori come Corelli, Storace e Veracini.

Chiude questa speciale edizione del Bolzano Festival Bozen un gigante del pianismo internazionale: Grigory Sokolov, (29.08) che, dopo la tappa a Salisburgo, approderà a Bolzano con un recital dedicato a Mozart e Schumann, per un omaggio ai 100 anni di Arturo Benedetti Michelangeli.

Grigory SokolovVico - Chamla

Ti potrebbe piacere anche
Video Divertenti

Gatto maestro di Kung Fu | video

I più letti