Vittorio De Scalzi
Ansa
Vittorio De Scalzi
Musica

Addio a Vittorio De Scalzi anima dei New Trolls

È morto a 72 anni il fondatore della leggendaria band italiana. Che nel 1971 pubblicò il disco-capolavoro, apprezzato in tutto il mondo, "Concerto Grosso Per i New Trolls". La magica interazione tra una rock band ed un'orchestra barocca

Lutto nella musica italiana: come annunciato dalla famiglia con un post è morto a 72 anni Vittorio De Scalzi, fondatore dei New Trolls.

«Continuate a cantare a squarciagola Quella carezza della sera...lui vi ascolterà» hanno scritto la moglie Mara, ed i figli, Amanda e Alberto, citando i titoli del brano e del disco Aldebaran, uscito nel 1978.

De Scalzi era un cantante e polistrumentista di altissimo livello, un musicista raffinato che con il suo talento ha contribuito ai dischi dei New Trolls e alla scena italiana progressive rock dei Settanta. Tra i capolavori della sua carriera con la band c'è indiscutibilmente Concerto Grosso Per I New Trolls, un disco eccezionale apprezzato in tutto il mondo, una delle vette della musica italiana di sempre. Per la prima volta una rock band interagiva con 'orchestra classico-barocca creando un magma sonoro ed una potenza espressiva fino ad allora inedite.

La scintilla che diede vita all'album pubblicato nel 1971, colonna sonora del thriller La vittima designata di Maurizio Lucidi, fu un'intuizione del compositore argentino Luis Enrique Bacalov. L'obiettivo era ricreare la struttura di un "concerto grosso" che si rifacesse alla tradizione della musica barocca italiana.

Nei primi tre capitoli dell'album sul lato A sono presenti un brano interamente strumentale, un secondo capitolo cantato in inglese ed un capitolo conclusivo quasi interamente strumentale con una breve parte cantata. Il quarto capitolo (Shadows (per Jimi Hendrix) è un riarrangiamento del secondo capitolo ed è dedicato al chitarrista americano deceduto nel settembre del 1970.

Sul lato B del vinile compare invece Nella sala vuota, una jam session improvvisata della band lunga venti minuti, registrata in studio in diretta, con un indimenticabile assolo di batteria di Gianni Belleno (sette minuti).

I più letti