ZZ Top, Dusty Hill
Ansa
ZZ Top, Dusty Hill
Musica

Addio a Dusty Hill, il carismatico bassista degli ZZ Top

Il musicista è morto nel sonno a 72 anni. Hill ha cantato come voce solista in Tush, il primo successo della band, oltre a partecipare a film e a serie tv

«Siamo addolorati dalla notizia della scomparsa del nostro cofondatore, Dusty Hill, che è morto nel sonno, nella sua casa di Houston, in Texas. A noi, insieme ai fan degli ZZ Top di tutto il mondo, mancherà la tua presenza, il tuo buon animo e l'impegno duraturo nel dare ai TOP quel monumentale contributo al basso. Saremo per sempre legati a quel Blues Shuffle in C. Ci mancherai moltissimo, amigo». Con queste toccanti parole, Billy Gibbons e Frank Beard, gli altri due membri degli ZZ Top, hanno annunciato la morte del loro compagno Dusty Hill, storico bassista e cofondatore della leggendaria band southern rock, che non ha mai cambiato formazione dal lontano 1969, anno del suo debutto sulle scene musicali. Joseph Michael "Dusty" Hill, nato a Dallas il 19 maggio 1949 , è morto a 72 anni nel sonno. Il bassista aveva avuto di recente un problema all'anca e altri problemi di salute che non gli avevano consentito di partecipare al tour estivo degli ZZ Top.

Nel 2000 gli fu diagnosticata l' epatite C e così gli ZZ Top furono costretti a cancellare il loro tour europeo, ma Dusty rientrò nella band due anni dopo. Oltre a suonare il basso, il musicista suonava anche le tastiere e in alcuni pezzi cantava con il frontman Billy Gibbon, con cui condivideva l'inconfondibile barba lunga, che, insieme agli occhiali da sole e al cappello calato in testa , è diventato il marchio di fabbrica della band. Nel 1984 l'azienda di rasoi Gillette offrì a Hill e a Gibbons un milione di dollari ciascuno per radersi la barba in uno spot pubblicitario, ma i due musicisti declinarono la generosa offerta. Alla domanda sul motivo del rifiuto, Gibbons dichiarò a NME: «La prospettiva di vedersi allo specchio ben sbarbato è troppo simile a un film di Vincent Price... una prospettiva da non contemplare, indipendentemente dal compenso». Oltre 50 milioni di album venduti, 15 album in studio, 8 successi nella Top 40 delle classifiche statunitensi, 6 prime posizioni nella Mainstream Rock Songs, 3 MTV Video Music Awards conquistati e l'ingresso nella Rock and Roll Hall of Fame nel 2004 restituiscono solo parzialmente l'importanza degli ZZ Top nella musica americana, grazie alla loro inconfondibile amalgama di blues, country e southern rock, che ha influenzato decine di band negli Usa.

Hill ha cantato come voce solista in Tush, il primo successo della band nella Top 20 e una delle loro canzoni più popolari. Preferiva suonare bassi personalizzati Fender con una paletta di tipo Telecaster inverso, quindi i tasti di accordatura erano rovesciati. Dusty ha prestato la sua inconfondibile immagine anche al cinema e alla tv, partecipando a Ritorno al Futuro parte III, a Mother Goose Rock 'n' Rhyme , al programma cult di wrestling WWE Raw, alla serie tv Deadwood e, nel ruolo di sé stesso, in un episodio dell'undicesima stagione di King of the Hill. Oggi tocca a Elwood Francis, il fidato tecnico della chitarra degli ZZ Top, sostituire Hill come bassista della band. Non sarà facile subentrare nel ruolo di un musicista così carismatico e dotato, in grado di trasformare ogni concerto in un'entusiasmante festa southern rock.
...

Ti potrebbe piacere anche

I più letti